Caso Aias, incontro tra commissari e sindacato. Intanto spunta un’intercettazione

Caso Aias, incontro tra commissari e sindacato. Intanto spunta un’intercettazione

10 gennaio 2018

Un rapido incontro con il sindaco di Avellino Paolo Foti ha anticipato il vertice fiume tra i commissari Aias, Antonio Maurizio Arci e Remo Del Genio, e il sindacato. La riunione si è svolta presso la sede Aias di via Morelli e Silvati: sul tavolo la vertenza che riguarda gli oltre cento lavoratori impegnati nei centri di riabilitazione irpini, i quali avanzano più di sei mensilità. Nessun pagamento di stipendi arretrati durante le feste, nonostante il versamento da parte dell’Asl di circa 150mila euro per il pagamento delle fatture relative alle strutture di Calitri e Nusco.

Intanto, sul fronte giudiziario del caso spunta una intercettazione pubblicata dal Fatto Quotidiano risalente al 20 febbraio 2016, di cui la Procura della Repubblica di Avellino ha chiesto gli atti a quella di Napoli. Si tratterebbe della telefonata intercorsa tra il sindaco di Nusco, Ciriaco De Mita, e un giudice civile di Salerno, Mario Pagano, arrestato il mese scorso per corruzione.

“Il sospetto dei pm Cantelmo e D’Onofrio, titolari delle indagini che hanno scatenato la bufera sul caso AIAS – “Noi con loro”- si evidenzia nell’articolo di Vincenzo Iurillo – è che il nome della persona ‘dalla faccia non molto raccomandabile’ che il 20 Febbraio 2016 De Mita raccomanda a Pagano affinchè il giudice lo riceva sia stato scritto erroneamente dalla Squadra Mobile in Gerardo Bigotta e che possa trattarsi, appunto, di Gerardo Bilotta, sodale di De Mita, coindagato nella inchiesta insieme ad Annamaria Scarinzi”.