Case evacuate a Vallata, il fuoco mette in ginocchio l’Irpinia

Case evacuate a Vallata, il fuoco mette in ginocchio l’Irpinia

27 agosto 2017

Case evacuate a Vallata, in provincia di Avellino. Il fronte del fuoco, favorito dalle alte temperature e dai venti, sta mettendo in ginocchio l’intera provincia irpina. In particolare le situazioni più preoccupanti si registrano ad Acquafidia, in provincia di Mercogliano, e, come accennato nel borgo altirpino.

A Montevergine i focolai sono ancora molti e le cataste di legna accumulate e non rimosse dai proprietari hanno acuito notevolmente il problema. Domani si agirà in maniera massiccia anche con l’ausilio di volontari da Napoli.

A Vallata le fiamme hanno attaccato una pineta a ridosso delle aree di servizio Calaggio sud e Calaggio nord, arrivando a lambire diverse abitazioni, tanto che il Sindaco Giuseppe Leone ha deciso di evacuarne otto.

La colonna di fumo nero si è innalzata lungo l’autostrada A16, tra i caselli di Vallata e Lacedonia, in direzione Foggia.

Sul posto stanno operando dalle prime ore della mattinata i Vigili del Fuoco, con il supporto degli uomini del Genio Civile e della Comunità Montana.

Fiamme ancora a Caposele (situazione molto grave), Montella, Cairano, Aquilonia, Quadrelle, Senerchia, Montefredane, Lapio, Bagnoli, Chiusano, Avella, Sant’Angelo dei Lombardi, Montemarano, Pietrastornina, Conza, Quadrelle, Monteverde, Montoro e Sa Martino; per un totale di 149 uomini, 37 mezzi, 2 elicotteri e 1 canadair impegnati nelle operazioni di spegnimento.