Carpi-Avellino, le probabili formazioni

Carpi-Avellino, le probabili formazioni

28 aprile 2018

di Claudio De Vito – All’ingresso dell’ultimo tour  de force della stagione, l’Avellino cerca il primo colpo salvezza in casa del Carpi che non ha mollato affatto la presa sull’ottavo posto distante sei punti. Zero invece che quelli che dividono i biancoverdi dalla zona retrocessione, quella che spaventa e che coinvolge un folto gruppo di squadre con tanti scontri diretti alle viste. L’Avellino però ha il destino nelle proprie mani come hanno sottolineato Foscarini e Casstaldo, quest’ultimo al rientro dopo la squalifica.

L’allenatore trevigiano si affiderà a lui in avanti con Ardemagni che dovrebbe essere confermato dopo i segnali di risveglio in terra siciliana. Si va verso il 4-4-2 puro con Vajushi e Molina incaricati di apportare rifornimenti dalle fasce, ma D’Angelo, non al meglio, potrebbe essere la sorpresa dell’ultimo momento se dovesse riuscire a stringere i denti in quel ruolo che lo vedrebbe largo con licenza di accentramento come all’alba dell’era Foscarini. In mezzo De Risio e Di Tacchio a protezione della difesa che ritrova le prestazioni di Migliorini. Radu al rientro tra i pali dopo due mesi e mezzo.

In casa Carpi, Calabro recupera Mbakogu che parte dalla panchina e conferma il 4-4-1-1. In avanti gioca Melchiorri con il sostegno di Concas. Brosco non è al meglio in difesa e dovrebbe accomodarsi in panchina. Sabbione invece si è ripreso e dovrebbe occupare un posto in mediana con Verna favorito su Mbaye.

Le probabili formazioni di Carpi-Avellino:

Carpi (4-4-1-1): Colombi; Pachonik, Poli, Ligi, Di Chiara; Jelenic, Sabbione, Verna, Pasciuti; Concas; Melchiorri.

A disp.: Serraiocco, Giorico, Malcore, Mbakogu, Garritano, Bittante, Saric, Brosco, Mbaye, Calapai, Belloni, Saber. All.: Calabro.

Squalificati: nessuno.

Indisponibili: Capela, Nzola.

Ballottaggi: Ligi-Brosco 55%-45%, Verna-Mbaye 55%-45.

Avellino (4-4-2): Radu; Laverone, Ngawa, Migliorini, Marchizza; Vajushi, De Risio, Di Tacchio, Molina; Castaldo, Ardemagni.

A disp.: Lezzerini, Casadei, Moretti, D’Angelo, Gavazzi, Falasco, Morero, Asencio, Morosini, Cabezas, Wilmots. All.: Foscarini.

Squalificati: nessuno.

Indisponibili: Bidaoui, Kresic, Iuliano, Lasik, Pecorini, Rizzato.

Ballottaggi: Radu-Lezzerini 55%-45%, Ardemagni-Asencio 55%-45%.

Arbitro: Rapuano di Rimini. Assistenti: Margani di Latina e Pagnotta di Nocera Inferiore. Quarto uomo: Marini di Trieste.