“Orgoglio d’Irpinia, presto lo incontrerò”. Carlo Sibilia plaude Maraia, l’eroe di Firenze

“Orgoglio d’Irpinia, presto lo incontrerò”. Carlo Sibilia plaude Maraia, l’eroe di Firenze

28 febbraio 2019

Carlo Sibilia, sottosegretario al Ministero dell’Interno, plaude Ivan Maraia, il 35enne di Zungoli, in servizio alla sezione Volanti, quinta squadra di Firenze, che non ha esitato a precipitarsi in un’abitazione a Firenze per mettere in salvo sei persone intrappolate nelle fiamme.

“L’Irpinia – dice Sibilia – continua ad esprimere persone di grande livello e spessore. Il nostro è un territorio ricco di eccellenze, di grandi menti e grandi lavoratori. Ed è una terra fatta di tantissima gente coraggiosa. Quindi, non può che essere motivo di grande orgoglio il gesto compiuto dal nostro conterraneo Ivan Maraia”.

“E’ compito delle istituzioni stare al fianco di chi mette in pericolo la propria vita per salvare quella altrui e valorizzare il lavoro che ogni giorno viene svolto con profonda audacia. Il mio più caro pensiero va ad Ivan, ai suoi colleghi e a tutto il personale della Polizia di Stato che garantisce la nostra incolumità ogni giorno”.

“Le forze dell’ordine – continua Sibilia – rappresentano nell’immaginario comune il primo approdo di sicurezza e legalità cui ognuno di noi si rivolge nelle situazioni di emergenza. Sono orgoglioso ed anche emozionato per il coraggio che l’agente irpino e i suoi colleghi hanno dimostrato”.

E conclude: “Questi grandi eroi hanno colto il senso del valore racchiuso nel loro lavoro: una missione quotidiana a supporto dei cittadini, soprattutto i più indifesi. Al più presto incontrerò Ivan per esprimergli, a nome dello Stato, il più profondo senso di gratitudine”.