Carcere di Ariano, sindacato in piazza: più tutele per la polizia penitenziaria

Carcere di Ariano, sindacato in piazza: più tutele per la polizia penitenziaria

15 giugno 2018

Sindacato in piazza dopo il caos scoppiato nel Carcere di Ariano. Mercoledì 20 giugno, dalle 9.30 alle 13, è prevista una manifestazione sindacale unitaria nei pressi dell’istituto penitenziario “Pasquale Campanello”, promossa da Sinappe, Uspp e Fp Cgil del Corpo di Polizia Penitenziaria. Un’iniziativa di solidarietà per la polizia penitenziaria di Ariano, bersaglio della rivolta dell’altro giorno.

“Già da tempo – si legge nella nota sindacale – la struttura penitenziaria arianese attraversa un periodo sfavorevole per diversi motivi, tra cui il depauperamento del Personale di Polizia. Una scelta attuata in modo unilaterale dall’Amministrazione Centrale non tenendo conto dei rischi che ogni appartenente al Corpo corre ogni giorno in ogni singolo posto di servizio”.

Il sindacato ricorda anche gli incidenti dello scorso 13 giugno “con tre colleghi trasportati d’urgenza presso il nosocomio arianese per lo choc subito. Grazie ai funzionari di Polizia Penitenziaria e di tutto il personale operante si è evitato il peggio. Anche nei mesi scorsi non sono mancate le aggressioni. Le condizioni attuali non migliorano, anzi se non si provvederà a ripristinare l’ordine e la sicurezza nella propria interezza casi analoghi possono sempre riproporsi”.

Il sindacato chiede maggiore attenzione al Dipartimento sulla sicurezza del personale. “Degna tutela al personale del corpo di polizia penitenziari e ferma condanna a tutti i detenuti che si rendono autori di atti intimidatori ed altro” è lo slogano scelto per la giornata di protesta.