Carcere di Ariano, Fp Cgil fuori dai cancelli: “Manca il confronto. La dirigente non si è fatta trovare”

Carcere di Ariano, Fp Cgil fuori dai cancelli: “Manca il confronto. La dirigente non si è fatta trovare”

21 giugno 2019

Doveva essere una visita ispettiva quella che la delegazione della Cgil FP doveva effettuare questa mattina, venerdì 21 giugno, all’interno della casa circonariale di Ariano Irpino. Eppure il segretario generale FP CGIL di Avellino, Felicia Morsa e il coordinatore regionale della Campania FP CGIL Polizia Penitenziaria Orlando Scocca sono rimasti fuori dai cancelli: nessuna visita in assenza del direttore della struttura e del comandante di reparto.

Un caso unico, denunciano i sindacalisti che spiegano come l’incontro fosse stato richiesto 60 giorni fa. “E’ la prima volta che accade un evento del genere avevamo preannunciato la visita e il provveditore ha inviato una avviso alla direttrice ma all’ingresso non abbiamo trovato né il direttore né il comandate” dice il coordinatore Scocca e prosegue: “Nessuno ci ha saputo dire dove andare e con chi parlare, è una cosa grave”.

I due delegati della Cgil sono preoccupati della situazione in cui il personale è costretto a lavorare e cercano in confronto con la direzione per risolvere insieme i problemi. A tal proposito, infatti, il coordinatore Scocca spiega: “Abbiamo ricevuto lamentela da parte del personale che vive situazioni di stress e il comandante di reparto assume atteggiamenti provocatori che portano spesso a rapporti disciplinari non giustificati”.

Pronti a ritornare, i delegati non si arrendono e avvertono: “Noi siamo qui per accertarci della situazione. Il comportamento della direttrice non è giustificabile”.


Commenti

  1. […] Lo scorso 21 giugno, la Fp Cgil era rimasta fuori dai cancelli mentre oggi il segretario nazionale Branchi fa sapere: “La direzione ha mostrato volontà di collaborare e capire i problemi. Il primo è certamente legato al numero del personale. La struttura è fatiscente e ha bisogno di cura, ci sono ambienti non salubri che causano stress del personale. E ancora, turni di svariate ore e mancanza della tecnologia più all’avanguardia”. […]