Carabinieri denunciano 11 persone in stato di libertà

3 giugno 2013

Numerose sono state le perquisizioni ed i controlli nel weekend con il risultato di 11 persone denunciate in stato di libertà, il sequestro di un’autovettura e due sequestri di hashish.
In particolare, i Carabinieri di Caposele e Volturara Irpina, nel corso di mirati servizi, accertavano che due pregiudicati si erano messi alla guida delle proprie autovetture senza essere in possesso della patente di guida; nel primo caso, la patente di guida gli era stata revocata perché sottoposto alla misura di prevenzione della sorveglianza speciale con obbligo di soggiorno; nel secondo, invece, al pregiudicato gli era stata revocata per mancanza dei requisiti. In quest’ultimo caso l’auto veniva sottoposta anche a sequestro, perché sprovvista della necessaria polizza assicurativa.
Il dispositivo messo in atto, inoltre, prevedeva il controllo di giovani nei pressi dei pub e discopub della giurisdizione al fine di contrastare il sempre crescente uso di sostanze stupefacenti e smodato uso di alcol. Tali controlli, infatti, permettevano di eseguire numerose perquisizioni, due delle quali si concludevano con esito positivo, avendo trovato i Carabinieri sostanza stupefacente del tipo “Hashish” ed uno spinello già confezionato pronto per essere “fumato”. I due giovani ventenni venivano, pertanto, segnalati alla Prefettura di Avellino quali “assuntori”.
Al termine di mirate indagini, ancora, i Carabinieri di Montella denunciavano in stato di libertà 3 persone per “truffa”. In due diversi casi, infatti, alcune persone residenti in Alta Irpina, avevano acquistato prodotti “on-line”, avevano effettuato i relativi pagamenti, non ricevendo tuttavia quanto acquistato. I Carabinieri, al termine delle indagini effettuate, individuavano e denunciavano in stato di libertà i responsabili, evitando in tal modo che gli stessi potessero reiterare il reato in danno di ignari acquirenti.
Nel terzo caso, invece, un napoletano è stato identificato e denunciato, poiché aveva truffato il titolare di una nota azienda vitivinicola, procurandogli un danno di oltre 1000 euro. Gli elementi acquisiti permettevano di denunciarlo per “truffa e insolvenza fraudolenza”
Nel corso degli stessi servizi, i Carabinieri intervenivano per alcune violente liti, denunciando 4 persone per “lesioni e minaccia aggravata” ed altre 2 persone per “minacce e ingiuria” e “molestie e disturbo alle persone”.
Durante i posti di controllo effettuati, infine, oltre a contestare numerose violazioni al codice della strada, tre pregiudicati, tra cui un rumeno, venivano allontanati, perché proposti per l’applicazione della misura di prevenzione del Foglio di Via Obbligatorio.
Le attività sono state eseguite in stretta collaborazione con le Procure della Repubblica competenti di Avellino e Sant’Angelo dei Lombardi.