Campania in ginocchio: rifiuti, roghi e speranze dal nuovo governo

10 maggio 2008

Rifiuti – Rifiuti: la crisi si acuisce e la rabbia si trasforma in rogo. La Campania è in ginocchio. L’emergenza la sta divorando. E dovunque i sacchetti di immondizia vengono dati alle fiamme, a dispetto della diossina e di chi è sordo rispetto ad un problema che richiede soluzioni immediate.
La crisi ha raggiunto l’apice: la Campania continua a produrre 5 tonnellate di rifiuti al minuto, e a diciotto giorni dalla fine del mandato-bis a Gianni De Gennaro, soluzioni all’orizzonte non esistono.
Il Cdr di Pianodardine è saturo e la raccolta va a rilento. Per Avellino i conferimenti sono bloccati a 70 tonnellate, pari alla produzione giornaliera dei rifiuti; vale a dire che le 600 tonnellate di immondizia accumulate su strade e marciapiedi per il momento non saranno rimosse. Le prospettive sono ancora più preoccupanti. Ogni giorno il Cdr funziona a singhiozzo. Le porte dell’impianto si aprono solo per poche ore e soprattutto per i compattatori provenienti dal napoletano. Se esce il Fos entrano i camion di immondizia, pari alla stessa quantità altrimenti si blocca tutto. E, come se non bastasse, sta di nuovo per esplodere l’emergenza eco balle.
Per quanto riguarda il resto della regione, solo a Napoli, 2400 tonnellate di sacchetti popolano le strade, oltre 42 mila tonnellate di rifiuti affliggono la regione. Si sversa solo in parte nei Cdr di Caivano e Giugliano, e si scarica a singhiozzo nei vagoni di Ecolog diretti in Germania. Sono proprio i vagoni l’ancora di salvezza di Gianni De Gennaro che spera di aprire Ferrandelle e le aree di stoccaggio delle balle a Pianodardine, sulle quali grava il sequestro disposto dai giudici.
I cittadini si aggrappano a tutto. In particolare alle speranze fornite dal nuovo governo.
Si parla di una soluzione a medio termine. La prossima settimana la nuova squadra di Berlusconi arriverà nella capitale partenopea per vagliare un’emergenza che cresce drammaticamente minuto dopo minuto.


Nessun commento Presente

Comincia una conversazione

Ancora nessun commento!

Puoi essere il primo a cominciare una conversazione

I Tuoi dati saranno al sicuro!L'indirizzo email non verrà pubblicato. Anche altri dati non saranno condivisi con terzi.