Campagne elettorali? Nel 2010 i politici le fanno in stile Avatar

12 febbraio 2010

È la moda del momento, nelle sale cinematografiche e per i videogiochi più all’avanguardia… e adesso anche per le campagne elettorali del nuovo millennio. Il 3d sembra infatti essere diventata l’ultima frontiera dei politici, in primis quella di Sandra Lonardo Mastella. Il Presidente del Consiglio Regionale della Campania, colpita per note vicende giudiziarie da un divieto di dimora che le impedisce di entrare fisicamente nella nostra regione, ha recentemente dichiarato di aver in mente una campagna elettorale molto sui generis delegando ai miracoli della tecnologia la possibilità di parlare ai suoi elettori “da vicino”… ma sottoforma di ologramma. Il suo staff starebbe infatti studiando la possibilità di avvalersi di una sorta di “avatar” per la campagna elettorale delle regionali: una silhouette virtuale in 3d per essere presente contemporaneamente a più comizi. Un’idea del tutto nuova per l’Italia. L’ologramma consiste in una proiezione tridimensionale che riesce a portare la persona in teleconferenza e in real time, via satellite, da un luogo all’altro e su tanti palchi. Situazioni nelle quali, ha spiegato lady Mastella a Canale 8, “a cinquanta metri di distanza, sarà impossibile distinguere se sarò proprio io, Sandra in carne o ossa, o il mio ologramma”.

Meraviglie della tecnologia. Ancora di più sono però quelle che offre l’inventiva della classe politica.