Camorra nel Vallo di Lauro, D’Agostino ad Alfano: “Intervenga l’esercito”

Camorra nel Vallo di Lauro, D’Agostino ad Alfano: “Intervenga l’esercito”

9 marzo 2016

“Alla luce dell’ennesimo agguato di camorra, che si è verificato domenica scorsa nello spazio antistante di un bar di Pago, è necessario che il Governo valuti l’opportunità di disporre la presenza costante dell’Esercito nel Vallo di Lauro. Ciò al fine di garantire la sicurezza dei cittadini e di quegli amministratori locali che ogni giorno ribadiscono il loro fermo ‘no’ alla criminalità organizzata.” E’ quanto scrive il deputato di Scelta Civica, Angelo D’Agostino, in una lettera indirizzata al Ministro dell’Interno, Angelino Alfano.

“Già nel mese di settembre dello scorso anno – prosegue il deputato – sollecitato da chi vive, amministra e conosce bene il territorio, avevo chiesto al Governo di estendere al Vallo di Lauro la presenza dei militari già impegnati a Napoli con l’operazione ‘Strade Sicure’. Un’operazione che vede l’Esercito presente in diverse città italiane per specifiche esigenze di prevenzione della criminalità. Lo scorso 7 febbraio, il Ministro dell’Interno ha pubblicamente riconosciuto la necessità di un’ulteriore presenza di militari ai quali far presidiare gli obiettivi sensibili, liberando così da tale incombenza gli agenti Forze dell’ordine.”

“Dati gli ultimi eventi, la presenza dell’Esercito è improcrastinabile, non solo a Napoli, ma anche nel Vallo di Lauro. Auspico, pertanto, che il Governo e il Ministero dell’Interno adottino le misure necessarie per assicurare tale presenza nel minor tempo possibile”, conclude D’Agostino.