Calitri-Trovato cadavere un 45enne:il suicidio l’ipotesi più accreditata

9 settembre 2005

Calitri – E’ stato rinvenuto privo di vita Alessandro F., 45enne di Napoli operaio della Telecom Italia della città partenopea. La macabra scoperta è stata fatta da un contadino, mentre si recava nei suoi campi, all’altezza della Frazione Oscata di Calitri. L’uomo ha immediatamente chiesto l’intervento dei volontari del “118” ma, purtroppo, all’arrivo dei soccorritori per il 45enne non c’è stato nulla da fare. Sul posto anche i Carabinieri della Stazione di Calitri e della Compagnia di Sant’Angelo dei Lombardi, guidati dal Tenente Sabato D’Amico, che hanno proceduto ai rilevamenti del caso per risalire all’ora e alla causa del decesso. Alla Frazione Oscata anche il Pubblico Ministero della Procura di Sant’Angelo dei Lombardi ed il medico legale di turno che ha proceduto ad un primo esame esterno sul cadavere: sin dall’inizio gli inquirenti hanno escluso categoricamente che Alessandro F. sia stato vittima di un omicidio. Due le ipotesi al vaglio: il 45enne potrebbe essere deceduto perchè colto da un improvviso malore o per sua volontà lanciandosi dal ponte proprio distante pochi chilometri dal centro del paese di origine di sua moglie. I coniugi Ferone residenti a Napoli, infatti, si trovavano a Calitri per la festa patronale così come facevano tutti gli anni. Secondo alcune testimonianze ed elementi che avrebbero raccolto gli inquirenti, il 45enne avrebbe avuto un violento litigio con la consorte. Ma questo non acclara, almeno fino a quando l’inchiesta non sarà portata a termine, il suicidio. Insomma, i Carabinieri indagano a 360 gradi e non escludono, almeno per il momento, nessuna ipotesi. (Emiliana Bolino)