Calciomercato Avellino, suggestioni e fedelissimi per Braglia: il punto sulle trattative

Calciomercato Avellino, suggestioni e fedelissimi per Braglia: il punto sulle trattative

17 Luglio 2020

di Claudio De Vito. Mancano oltre due mesi al via del torneo ma dovendo rifondare la rosa, l’Avellino ha una discreta fretta di chiudere operazioni in entrata sul mercato. Intanto il direttore sportivo Salvatore Di Somma ha incassato il primo sì, quello di Vincenzo Garofalo che la settimana prossima firmerà un biennale per la gioia del centrocampista di Lioni desideroso di affermarsi nella propria terra.

Ma il suo agente Giovanni Tateo ha consegnato anche la lista dei suoi assistiti al diesse biancoverde, il quale in questi giorni valuterà eventualmente il da farsi per affondare il colpo. Nella scuderia Tateo figurano, tra gli altri, nomi del calibro di Anthony Partipilo, attaccante molto duttile ma con altri tre anni di contratto a Terni, e Matteo Di Piazza, quest’ultimo trasferitosi a Catanzaro a gennaio senza fare faville. E poi ancora Manuel Sarao, Christian Cesaretti, Daniele Vantaggiato e Marino Defendi.

Si tratta di mere ipotesi al vaglio di ds e allenatore, ma in alcuni casi anche di suggestioni. La sensazione è che patron Angelo D’Agostino qualche colpo alla piazza voglia regalarlo dopo l’ingaggio di Piero Braglia che ha acceso l’entusiasmo cancellando allo stesso tempo i malumori sorti per l’esonero di Ezio Capuano.

Nel frattempo però c’è da registrare una brusca frenata nell’assalto a Michele Volpe, centravanti del ’97 di proprietà del Frosinone reduce dall’annata di Viterbo. Il suo agente Paolo Paloni infatti ha in mente un futuro in B per il suo assistito chiudendo di fatto le porte al terzo anno di prestito in C. Il club di Maurizio Stirpe infatti, in caso di permanenza in categoria, gli riserverebbe un posto nel proprio parco punte. Diversamente, lo cederebbe a titolo temporaneo in cadetteria per un ulteriore step di crescita.

Sicuramente più semplice arrivare ad Allan Pierre Baclet, che Piero Braglia vorrebbe nuovamente a corte. Il navigato attaccante francese ha un altro anno di contratto con la Reggina, pronta tuttavia a privarsene per liberare un posto Over in Serie B. L’ultima stagione alla Virtus Francavilla non è stata entusiasmante per l’ex Juve Stabia che il trainer biancoverde però conosce bene e dunque saprebbe come sfruttare al meglio.

A proposito di fedelissimi, il portiere Pietro Perina difficilmente si muoverà da Cosenza dove è in ballo il prolungamento del contratto. Da valutare invece le posizioni di Riccardo Idda, difensore centrale, e Matteo Legittimo, laterale mancino, anche loro impegnati in campionato con i calabresi. Aspetto quest’ultimo che complica al momento queste come altre trattative che decolleranno soltanto una volta chiuse le ostilità in campo.

Sul fronte delle conferme, oltre a Vincenzo Garofalo, si punta a trattenere Giuliano Laezza, Diego Albadoro e anche Vedran Celjak, la cui permanenza potrebbe essere legata a quella di Alessandro Di Paolantonio perché entrambi assistiti dallo stesso procuratore, Federico Andrenacci. L’agente di Marco Silvestri, Daniele Martinelli, invece, attende un segnale dall’Irpinia. Da escludere invece la permanenza di Fabiano Parisi, unico elemento sotto contratto oltre il 31 agosto insieme a Tomas Federico e Daniele Ferretti.