Avellino, il tempo degli addii: Alfageme-Taranto ufficiale. Parisi, l’Empoli nel destino

Avellino, il tempo degli addii: Alfageme-Taranto ufficiale. Parisi, l’Empoli nel destino

31 Luglio 2020

di Claudio De Vito. Luis Maria Alfageme saluta Avellino e passa al Taranto. Il club ionico che milita in Serie D, per motivi regolamentari, potrà formalizzare l’intesa il prossimo 1 settembre, ma l’attaccante argentino sarà a disposizione già per il ritiro pre-campionato. Si tratta del secondo addio certo dopo quello dell’altro senatore Santiago Morero.

Il terzo sarà quello di Fabiano Parisi, promesso sposo dell’Empoli che andrà all’assalto dell’obiettivo biancoverde una volta terminato il campionato di Serie B. Se questa sera i toscani dovessero rimanere fuori dai playoff, allora la trattativa decollerebbe in poco tempo anche grazie al terreno coltivato nelle ultime settimane dall’agente dell’esterno serinese Mario Giuffredi.

Difficile l’inserimento di contropartite tecniche nell’affare, probabile invece che vengano previste nel contratto di cessione clausole in favore dell’Avellino come una percentuale sulla futura rivendita e premi in base alle presenze in B del calciatore. La valutazione del cartellino non supererebbe il mezzo milione.

Diametralmente opposto invece il discorso per Giuliano Laezza, Marco Silvestri e Vincenzo Garofalo che attendono di mettere nero su bianco dopo gli incontri con i rispettivi agenti. La conferma dei due centrocampisti si rivelerebbe preziosa non soltanto in termini tecnici, ma anche per il loro status di Under. Per puntare sul minutaggio, alla luce del nuovo regolamento, l’Avellino dovrebbe averne dagli otto ai dieci in organico.

La normativa sulle liste invece prevede di base 22 elementi al massimo in rosa, ma la stagione 2020/2021 sarà quella delle deroghe. Sarà possibile sforare infatti con i contratti Over già depositati prima dell’entrata in vigore del regolamento: per l’Avellino Tomas Federico, Daniele Ferretti e Fabiano Parisi, quest’ultimo nella remota ipotesi di permanenza. Non occuperanno un posto in lista un 2001 ed un giovane calciatore con il quale si sottoscrive il primo contratto da professionista. Ammessa inoltre la sostituzione di un portiere e di un altro calciatore in qualsiasi momento della stagione.