Calcio serie D/Sulla strada dell’Ariano ecco la Scafatese

15 settembre 2005

Domenica sarà di scena al “Renzulli” di Ariano, la Scafatese del trainer Pasquale Esposito, una squadra messa su per stazionare, a detta della società, nell’alta classifica. La squadra del Tricolle è in forma e non presenta nessun giocatore in infermeria, tranne il trainer Antonio Negri colpito da congiuntivite. E proprio quest’ultimo risulterà domenica un ex di lusso avendo militato dal 1973 al ’76 nelle fila della Scafatese come giocatore. Assicura però di mettere i ricordi da parte guidando, dalla panchina dell’Ariano, i suoi giovani verso la vittoria. “Il morale dei miei giovani è alto, sono caricati e hanno fatto capire che gli errori compiuti a Grottaglie risultano ormai solo dei fatti episodici, quindi da dimenticare”. Non si sbottona più di tanto alla domanda su come sistemerà domenica la squadra in campo. “Noi fuori casa giochiamo con quattro centrocampisti – dichiara Negri – in casa sarà il centrocampo il fulcro del gioco, da lì partiranno tutte le azioni, perché bisogna attaccare, essere più spregiudicati”.(Dante Grimaldi)