Calcio serie D/ Solofra – Mister Barbato: “Soddisfatto dei miei uomini”

13 settembre 2005

Solofra – “Il pari ottenuto a Scafati è una buona iniezione di fiducia per i miei ragazzi. Però attenti a non portare il morale alle stelle sennò cadremmo nell’errore di non stare coi piedi a terra”. Esordisce cosi il trainer dei gialloblu, Gavino Barbato, soddisfatto della consapevolezza e sicurezza mostrata dai suoi ragazzi a Scafati. Domenica c’è il Terzigno al “Gallucci” forte di una roboante vittoria a spese del Brindisi, cosa ne pensa? “Il risultato del Terzigno secondo me – spiega il trainer – è ingannevole visto che ai pugliesi mancavano alcuni titolari a hanno mostrato un gioco un po’ lento. Ma noi abbiamo massimo rispetto degli avversari, non sottovalutiamo nessuno”. Se Russo avesse buttato dentro la palla del due a uno a pochi minuti dalla fine sarebbe stata una vittoria giusta? “Sinceramente sarebbe stato un risultato bugiardo anche se abbiamo avuto occasioni limpide con Iyke, Pascucci e Russo, per noi il pari era giusto. Certo la Scafatese ha avuto più possesso di palla ma risulta pure una squadra con nuovi ed importanti innesti, noi invece abbiamo un gruppo che partito da zero un po’ alla volta raggiungerà i risultati prefissati. Non si è visto in campo – sottolinea Barbato – quel grande divario tecnico che si prevedeva all’inizio tra i miei ragazzi, la cui età media è di diciannove anni, e gente esperta come Marzano e Caruso”. Il trainer gialloblu precisa che il Solfora risulta ancora “un cantiere aperto, abbiamo bisogno di due elementi e poi siamo al completo”. (Dante Grimaldi)