Calcio – Marra: “Per risultati importanti bisogna soffrire”

20 marzo 2010

Avellino – Salvatore Marra è moderatamente sereno in vista della prima delle otto finali che accompagnerà i lupi da qui al termine della stagione regolare. Una gara, quella contro la Rossanese, di vitale importanza nella rincorsa ad un posto negli spareggi.
Anche se i lupi distanti dal proprio impianto si esaltano e le sette vittorie in campo esterno ne sono la dimostrazione: “Per noi questa è una gara importantissima, dobbiamo confermare quanto di buono fatto una settimana prima. –afferma l’ex numero dieci dei lupi – Dobbiamo arrivare in Calabria per fare partita, noi siamo l’Avellino e dobbiamo giocare sempre per vincere. Massimo rispetto per gli avversari, ma se vogliamo ottenere qualcosa di importante dobbiamo essere arrabbiati”.
In merito a D’Isanto: “Durante la settimana devi valutare chi ti dà maggiori garanzie la domenica, D’Isanto ha fatto tre partite in sette giorni. Oltretutto mancherei di rispetto agli altri calciatori della rosa. Lui fa parte della squadra, come altri giocatori che in questo momento non stanno giocando, tipo Fanelli che lo scorso anno era in C ed in questo momento è fuori. Io sono abituato a fare le mie scelte in settimana”. Sottolinea inoltre che non c’è alcun provvedimento disciplinare nei confronti dell’esterno: “Io sono legato a tutti i giovani di questo organico, tutti stanno trovando spazio: Licciardi, Meola, Viscido sono elementi che giocavano poco, ma ora stanno danno il loro contributo. Cerchiamo di goderci questa tranquillità”.
Parole di elogio per il suo gruppo: “Sono felice perché ho a disposizione una rosa importante e per me da tecnico emergente è sicuramente una bella cosa”.
Sulla Rossanese, una delle formazioni maggiormente lanciate nelle zone nobili della graduatoria: “Noi dobbiamo cercare di non fare entrare gli avversari nella storia. Siamo stati scelti dalla società per vincere. Questa squadra se non soffre cala di attenzione, dobbiamo stare attenti, massima concentrazione. Non dobbiamo andare lì con la presunzione di aver già portato a casa i tre punti”.
I rossoblù in casa hanno fatto cose eccezionali ottenendo il maggior numero di punti: “Sarà una gara molto ostica, loro fanno dell’aggressività la loro arma migliore”. (di Sabino Giannattasio)