Calcio – Juniores, corsa a play-off. D’Aniello: “Gruppo eccezionale”

12 febbraio 2010

Gli obiettivi della Juniores viaggiano a braccetto con quelli della prima squadra, anche nella prima componente del settore giovanile si pensa ai play-off. Una squadra costruita a parametro zero grazie all’attento occhio di Gigi Molino e Salvatore Marra e poi passata nelle mani di Pasquale D’Aniello che sta ottenendo risultati lusinghieri nonostante un comprensibile periodo di appannamento.

Numeri – 16 gare giocate, 32 goal fatti, 22 subiti e 5° posto in classifica. Frutto di 9 vittorie, 2 pareggi e 5 sconfitte.
Migliori marcatori – Cataruozzolo, Vecchione e Liotto autori di 7 reti a testa.
Prossimo impegno – Domani a Casapulla contro la Casertana con inizio alle 15.00. I lupacchiotti saranno privi di Marchitelli, fermato per un turno dal giudice sportivo. All’andata il match giocato a Montefalcione si concluse con il risultato di 0-0. Un impegno importante per i lupi che nelle restanti gare, Turris a parte, sfideranno solamente formazioni della bassa classifica.
Un eventuale successo con i cugini rossoblu, qualora Pomigliano e S’Antonio Abate dovessero pareggiare, o quest’ultimi vincere, permetterebbe ai biancoverdi di consolidare il 5° posto.
Play-off – Nella griglia finale la seconda sfida la quinta e la terza sfida la quarta. Nella fase successiva ci saranno 3 gironi da 8 squadre.
D’Aniello traccia un bilancio: “Sono soddisfatto, il nostro rendimento ad oggi è stato ampiamente positivo – afferma l’allenatore – Ho un gruppo eccezionale, sia sotto l’aspetto agonistico che per quanto concerne il lato comportamentale. Abbiamo avuto un periodo non troppo facile con le due sconfitte contro Pianura e Bacoli, rispettivamente prima e seconda. Adesso, questa fase è stata superata, i ragazzi stanno mettendo l’anima in campo e non posso che congratularmi con loro. Pensiamo ad una sfida per volta, ma è chiaro che il nostro obiettivo è il raggiungimento degli spareggi. Questa formazione dispone dei mezzi giusti per poter arrivare molto lontano”.