Calcio – Il sindaco Galasso incontra il presidente di Lega Galliani

6 settembre 2005

Il sindaco di Avellino unico rappresentante della Campania all’incontro di domani, a Milano, con il presidente della Lega Calcio Galliani. Non si ferma la protesta dei sindaci e non si ferma l’azione del coordinamento dei primi cittadini italiani le cui squadre militano in serie B, che contestano la scelta di far giocare il sabato pomeriggio le partite di campionato. Il sindaco di Avellino, assieme al collega Roberto Reggi di Piacenza che guida il coordinamento nazionale dei primi cittadini, sarà a Milano domani alle 11.00, presso la sede della Lega calcio in via Rossellini, per un ulteriore, decisivo, tentativo di mediazione. Intanto monta la protesta unanime dei sindaci, sempre più intenzionati a perseguire ogni forma di lotta pur di modificare l’orario delle partite al sabato. “Non è accettabile interferire così radicalmente nei tempi di una città – spiega Galasso – per rispondere ad interessi di natura economica e sportiva. Sono dell’opinione che vadano rispettate le regole del calcio, così come le regole alla base della vita sociale. Ad Avellino, portare le partite al sabato pomeriggio significa stravolgere non solo l’organizzazione del nostro tradizionale mercato, ma anche i tempi dello studio, dello shopping, dello svago. Non accettiamo imposizioni da nessuno e la nostra battaglia proseguirà fino alla fine”. E sul futuro del mercato bisettimanale ospitato nel piazzale dello stadio Partenio ancora nessuna novità. Solo dopo l’incontro di Milano sarà possibile definire più concretamente le azioni da intraprendere, alla luce delle decisioni della Lega.