Calcio – I Lupi cedono alla capolista: 1 a 3 con la Ternana/FOTO

23 ottobre 2011

Tabellino:
AVELLINO (4-4-2): Fumagalli; Zammuto (1′ st Correa), Porcaro, Cardinale, Stigliano; Zappacosta (21′ st Ricci), Malaccari, D’Angelo, Millesi; Thiam, Lasagna (15′ st De Angelis).
A disp.: Fortunato, Labriola, Falzerano, Zigoni.
All.: Bucaro.
TERNANA (3-4-3): Ambrosi; Fazio, Pisacane, Ferraro; Dianda, Carcuro, Miglietta (43′ st Arrigoni), Gotti; Nolé, Litteri (21′ st Docente), Sinigaglia (11′ st Cejas).
A disp.: Virgili, Camillini, Fusciello, Lacheheb.
All.: Toscano.
ARBITRO: Penno di Nichelino.
Guardalinee: Di Salvo e De Troia.
MARCATORI: 5′ pt Fazio (T), 26′ pt Millesi (A), 36′ pt Sinigaglia (T), 7′ st Nolé (T).
ESPULSO: 44′ st Millesi (A) per gioco falloso.
AMMONITI: Dianda (T), Miglietta (T).
NOTE: spettatori 4000 circa. Angoli: 5-3 per la Ternana. Rec.: pt 2′ e 5′.

Novità Zammuto in casa Avellino. Anche Zappacosta e Lasagna nell’undici titolare. L’Avellino affronta la Ternana per dare la svolta al campionato. Bucaro fa fuori Herrera, che a sorpresa va in tribuna. Gara che vede subito la capolista rendersi pericolosa con Nolè. Calcio di punizione dell’attaccante umbro: palla di poco alta sopra la traversa. Al 5′ Ternana in vantaggio. Fazio tutto solo insacca la porta di Fumagalli. Grosse responsabilità di Stigliano che non ha coperto bene la fascia. Al 20′ è Lasagna a rendersi pericoloso, ma il tiro dell’ex Milazzo si spegna lemme lemme tra le bracce di Ambrosi. Al 25′ Gol dell’Avellino. Millesi infila all’incrocio un bolide dai venticinque metri. Esplode il Partenio-Lombardi. Al 30′ è Zappacosta a provarci, para Ambrosi. Al 36′ Gol della Ternana. Sinigaglia, lasciato incredibilmente solo da Stigliano, mette in rete a porta vuota. Nella circostanza Fumagalli non è stato impeccabile. Dopo 2′ di recupero tutti negli spogliatoi. Ternana cinica, Avellino confusionario.

FOTOGALLERY Avellino-Ternana 1 a 3

Secondo tempo – Fuori Zammuto, dentro Correa. La musica non cambia, anzi la Ternana con Gotti fa tris e mette l’Avellino in ginocchio. Troppo scontata la manovra dei lupi che non riescono a macinare gioco, manca anche grinta ai verdi. L’occasione giusta capita sui piedi di D’Angelo che in area, a tu per tu con Ambrosi, spara alle stelle. All’86’ Correa prende il palo su punizione. Anche sfortunata l’Avellino. C’è solo tempo per l’espulsione diretta di capitan Millesi, che molto probabilmente salterà le prossime due partite dei lupi. Dopo 5′ di extratime si va tutti a casa. Fischi assordanti alla squadra che mancano ancora una volta l’appuntamento con la vittoria interna contro la Ternana che manca da 38 anni. (di Alfonso Marrazzo)