Calcio Avellino, Taccone jr: “Pronti a rinforzare l’organico”

13 novembre 2012

Calcio – Il Direttore Generale dell’A.S. Avellino 1912 Massimiliano Taccone ha incontrato, questo pomeriggio, presso la sala stampa “A. Scalpati” del “Partenio – Lombardi”, giornalisti e tifosi biancoverdi. Un incontro chiarificatore con l’obiettivo di ripercorrere i programmi e i progetti del club per la stagione calcistica 2012/2013: “Ho indetto una conferenza stampa, quest’oggi, per chiarire cinque punti fondamentali che riguardano l’Avellino Calcio: il progetto, gli obiettivi, l’impiego degli under, i tifosi e l’andamento della squadra”.
Il dirigente avellinese libera il campo da equivoci e precisa: “Con il Direttore Tecnico Enzo De Vito ho deciso di portare avanti un progetto biennale. Dopo due ripescaggi ed un anno di transizione, abbiamo puntato su un tecnico giovane, di buona esperienza e che sa lavorare con i giovani. Mister Rastelli è riuscito a partire in tempi perfetti con la squadra e la parte tecnica ha cercato di accontentarlo in base ad una lista di giocatori ricevuta per un determinato modulo”.
“Under e over – continua Taccone jr – per cercare di programmare questo campionato e conquistare la serie B raggiungendo il primato, o attraverso i play off. Questo è il nostro obiettivo. Questa è la nostra speranza dopo la finale persa a Trapani due anni fa”.
“I nostri giovani sono di prima fascia e il tecnico decide di schierarli in campo perché talentuosi. Per quanto riguarda l’impiego degli under – sottolinea il diggì biancoverde – le statistiche parlano chiaro: l’Avellino è la società che ha sposato il progetto e che ne impiega in minor numero nei due raggruppamenti (A e B). I giovani rappresentano un investimento e noi puntiamo alla loro valorizzazione. Dopo un confronto con il mister, abbiamo deciso di impiegarne due invece di quattro per ogni gara. Giocano bene e fanno parte del patrimonio societario biancoverde”.
Sulla contestazione dei tifosi biancoverdi, nel dopogara Nocerina – Avellino al “San Francesco”, Taccone puntualizza: “I tifosi hanno il diritto di contestare. Pagano il biglietto, seguono la squadra in trasferta quando possono, ed è giusto sia così. Non finiremo mai di ringraziarli per tutto quello che stanno facendo dall’inizio della stagione. Criticare è un loro diritto. Con l’impegno, il lavoro e i risultati li ripagheremo. Siamo sicuri del nostro valore e di quello che possiamo fare in questo campionato”.
Su questo primo scorcio di torneo, il dirigente avellinese conclude: “Quattro vittorie, quattro pareggi e due sconfitte non sono risultati esaltanti. Abbiamo perso punti in casa importanti con il Prato e la Paganese ed oggi potevamo essere qui a parlare di altro. Per quanto riguarda Nocera chiedo scusa ai tifosi. La gara non mi è piaciuta. L’aggressività che abbiamo dimostrato in altre partite è venuta meno. Dobbiamo guardare avanti e affrontare Gubbio e Latina cercando di fare bottino pieno. Stiamo lavorando per gennaio, in prospettiva futura. Interverremo sul mercato cercando di adottare i giusti provvedimenti ”.
(di Anna Vecchione)