Calcio Avellino, la sosta infinita tra rebus e attesa

Calcio Avellino, la sosta infinita tra rebus e attesa

15 marzo 2019

di Claudio De Vito – La Rappresentativa della Lega Nazionale Dilettanti protagonista alla Viareggio Cup. E l’Avellino dal canto suo rischia di dover rivedere ancora una volta i propri piani in vista della ripresa del campionato.

Ieri la selezione Under 19 guidata da Tiziano De Patre ha superato 2-0 (reti di Morello e Trevisan) a Badesse i pari età della Spal portandosi in vetta nel gruppo 10. La classifica dice: Rappresentativa 4, Spal 3, Cina 2, Salernitana 1. Il sipario sulla fase a gironi calerà domani quando i baby della Serie D dovranno vedersela con la Primavera granata.

Raggiungono gli ottavi (in programma martedì 19 marzo) le prime dei dieci gironi più le sei migliori seconde: con un pareggio e una vittoria già in cascina, l’impresa per la selezione della Lega Nazionale Dilettanti appare tutt’altro che ardua. Per passare il turno infatti basterà pareggiare oppure perdere con contestuale pareggio tra spallini e cinesi.

In tal caso, il rinvio-bis di Avellino-Aprilia Racing (che al Torneo di Viareggio ha il centrocampista Riccardo Lapenna impiegato soltanto ieri per una manciata di minuti) all’altro mercoledì ancora, il 27 marzo, resterebbe un rebus perché il comunicato LND n. 105 dell’1 marzo fa riferimento al posticipo d’ufficio delle gare di campionato delle squadre con calciatori convocati in Rappresentativa in programma il 17 marzo.

Non resta dunque che affidarsi all’interpretazione ed ipotizzare lo stesso trattamento in occasione della fase ad eliminazione diretta del Torneo di Viareggio: si gioca il 19 e, di conseguenza, il 20 Lapenna non può essere a disposizione dell’Aprilia. Che comunque in assenza di una disposizione specifica, potrebbe chiedere l’ulteriore rinvio del match. Insomma nulla di scritto, si naviga nel campo degli scenari più o meno plausibili.

Ce n’è però uno paradossale già in atto, ovvero la concreta possibilità che i lupi possano tornare in campo domenica 24 marzo a Colleferro contro la Vis Artena dopo ben tre settimane di sosta.

Un’infinità sperimentata nemmeno al giro di boa, tra l’altro con una rincorsa al primo posto nel suo pieno svolgimento. Senza trascurare il fatto che il recupero con l’Aprilia andrebbe ad incastonarsi nella settimana tra gli impegni con Vis Artena e Ostiamare: un tour de force che precederà il match clou con il Trastevere. Lunga sosta prima e calendario fitto di impegni poi.

Ma tant’è. Ai tifosi non resta che rassegnarsi alle anomalie del momento e rimanere sospesi, aspettando di capire se potranno tornare al Partenio-Lombardi il 20 oppure dovranno proiettarsi già all’esterna romana di quattro giorni dopo.

Tra color che son sospesi c’è anche Giovanni Bucaro che in conferenza stampa non ha fatto nulla per nascondere la sua insofferenza nei confronti del regolamento LND. Il suo Avellino ingannerà l’attesa ospitando il Frosinone Primavera in un’amichevole ufficiale fissata domani alle 14.30 (ingresso libero in Tribuna Terminio). Domenica invece il Lanusei ospiterà il Monterosi, mentre al Trastevere (atteso dall’Albalonga) toccherà lo stesso tortuoso percorso dell’Avellino.