Calcio – Avellino, Scandurra: “Il gruppo crede nella rimonta”

23 novembre 2010

Oggi ha lavorato con il pallone, Gabriele Scandurra a 360° sull’Avellino. L’attaccante romano è ancora in dubbio per la gara di domenica: “Sono fiducioso. Vorrei giocare, ma si devono valutare ancora alcune cose. Se sarò delle lista, darò il mio contributo”. Vicentin e Panatteri finora stanno dimostrando il loro valore. Scandurra ha avuto modo di vederli dalle tribune e ne rimasto impresso: “Sebastian ed Ignazio sono una coppia gol non indifferente. Hanno disputato match importanti come quello di domenica scorsa, e anche a Matera hanno fatto bene”. Con l’innesto di Millesi sugli esterni, il reparto offensivo è davvero invidiabile: “La concorrenza fa bene. Millesi è un grande calciatore che fa la differenza. Buon per noi che lo abbiamo in rosa. Comunque anche senza di lui la squadra ha creato in queste partite numerose e ghiottissime palle gol”. Domenica arriva la Vigor miglior attacco del torneo: “Al Partenio vogliamo imporci. Sfruttiamo a dovere la doppia partita casalinga e recuperiamo terreno. Vogliamo regalare ai nostri tifosi l’ennesimo risultato positivo in casa”. Scandurra, invece, sul capitolo trasferta la pensa così: “E’ un problema di mentalità. Quando giochiamo in casa ci esaltiamo tutti e anche le individualità tecniche emergono grazie all’ampiezza del rettangolo di gioco. In alcune trasferte che abbiamo affrontato questo non è stato possibile e i nostri avversari ne hanno approfittato alla grande”. Il Latina di Sanderra dista sette punti. Non è un vantaggio importante per Scandurra: “Noi non ci nascondiamo. Per la vittoria finale ci siamo anche noi. Il gruppo crede nella rimonta e nella promozione. Fin quando sarà possibile faremo di tutto per ottenere risultati importanti”. (malf)


Nessun commento Presente

Comincia una conversazione

Ancora nessun commento!

Puoi essere il primo a cominciare una conversazione

I Tuoi dati saranno al sicuro!L'indirizzo email non verrà pubblicato. Anche altri dati non saranno condivisi con terzi.