Calcio Avellino, rompete le righe tra addii e arrivederci

Calcio Avellino, rompete le righe tra addii e arrivederci

7 giugno 2019

di Claudio De Vito – I festeggiamenti di ieri a Capri hanno rappresentato l’ultima occasione di condivisione di momenti ed emozioni per la Calcio Avellino SSD. E’ terminata infatti la lunga stagione iniziata per alcuni a fine agosto nel ritiro di Sturno. Adesso il lieto fine che rende un po’ meno amari i saluti di un gruppo che non avrebbe mai voluto dividersi.

E’ stato il giorno del rompete le righe. I componenti dello staff tecnico e i calciatori hanno ripulito gli armadietti del Partenio-Lombardi per raggiungere le rispettive famiglie. Ognuno con una storia personale da raccontare, ognuno con una medaglia da sfoggiare con orgoglio. Tutti in vacanza tra addii per alcuni e arrivederci per altri. Santiago Morero, Alessandro Di Paolantonio e Matteo Gerbaudo hanno la permanenza in tasca. Dovrebbe rimanere anche Alessio Tribuzzi. Per tutti gli altri si vedrà.

Loro, come altri interpreti della cavalcata in Serie D, si ritroveranno ad Avellino per riprendere il discorso in C. E’ il caso di Giovanni Bucaro e Carlo Musa che a giorni metteranno nero su bianco. L’Avellino ripartirà da loro, ciò ormai è fuori discussione. Le ufficialità di rito poi faranno decollare il mercato e consentiranno di gettare le basi per l’organizzazione del ritiro pre-campionato.

I lupi dovrebbero radunarsi intorno al 10 luglio per poi partire alla volta del ritiro qualche giorno dopo, a metà mese. La società non ha ancora sciolto la riserva sulla sede della preparazione estiva che potrebbe tenersi in Trentino Alto Adige, già scelto dal Napoli (Dimaro) e Benevento (Pinzolo). Intanto l’entourage Sidigas è al lavoro sul fronte iscrizione compiendo tutti i passi necessari, compreso il discorso stadio per il quale si registra un cauto ottimismo dopo l’incontro di ieri a Palazzo di Città tra il commissario Giuseppe Priolo e il presidente Claudio Mauriello.