Calcio Avellino, il rilancio di De Cesare prende forma

Calcio Avellino, il rilancio di De Cesare prende forma

10 agosto 2018

di Claudio De Vito – Il Calcio Avellino Società Sportiva Dilettantistica a responsabilità limitata (ARL) ha ottenuto l’affiliazione alla Figc con matricola 949712 e figura regolarmente iscritta al campionato di Serie D. Sono questi gli estremi ancora più dettagliati che tracciano la rinascita del calcio ad Avellino sotto l’insegna Sidigas. I primi tasselli al loro posto in vista dell’ingresso nel vivo della nuova avventura calcistica voluta dal neo proprietario Gianandrea De Cesare.

L’amministratore delegato della Scandone non ha tanto tempo a disposizione per plasmare la sua creatura e a maggior ragione ha necessità di avere al suo fianco sin da subito una figura manageriale operativa a 360 gradi. Fredda la pista che porta a Pierpaolo Marino, calda invece l’opzione interna. De Cesare infatti avrebbe in mente di conferire l’incarico di direttore generale a Luigi Carbone, attuale direttore operativo della Sidigas Avellino in società da quattro anni. Accanto lui, nei panni di direttore sportivo, verrebbe reclutata una figura giovane.

Ufficio Stampa, marketing e biglietteria Scandone invece saranno estesi al comparto calcio. La neonata compagine invece potrebbe attingere dall’Avellino di Walter Taccone per le figure di segretario (Tommaso Aloisi) e team manager (Christian Vecchia). Si delineano i primi possibili scenari che dovranno trovare inevitabilmente sbocco la prossima settimana. Intanto l’apertura proprio di Taccone sull’utilizzo del Partenio-Lombardi ed il contatto con Mario Dell’Anno per il marchio Unione Sportiva Avellino Spa rendono il rilancio meno complicato.

Da ciò che sarà a ciò che sarebbe potuto essere. Emergono infatti alcuni particolari sulla cordata Preziosi-Marinelli che in giornata ha mostrato tutto il suo disappunto nei confronti dell’operato del sindaco Vincenzo Ciampi. Il duo con il patron del Genoa e il gruppo imprenditoriale attivo localmente nel campo dell’edilizia infatti avrebbe lavorato con Luigi Pavarese nei panni di direttore sportivo ed Edy Reja come allenatore.