Calcio – Avellino, maxi operazione con l’Atalanta. E a sinistra…

15 giugno 2014

Calcio – Importanti novità potrebbero giungere domani da Milano, dove gli emissari dell’Avellino hanno in programma alcuni decisivi summit di mercato. Detto due giorni fa del vertice con il diesse del Pontedera Paolo Giovannini per lanciare un concreto segnale in ottica Arrighini, l’obiettivo primario del viaggio del duo Walter Taccone-Enzo De Vito sarà definire l’accordo con il dg dell’Atalanta Pierpaolo Marino per la risoluzione della compartecipazione di Davide Zappacosta.
Tutto fatto sulla base di 1,2 milioni ed un prestito, quello con diritto di riscatto del centrocampi Moussa Konè (’90), che però ancora non è convinto di lasciare la massima serie. Nelle ultime ore, però, ha preso corpo una clamorosa ipotesi riguardante l’inserimento nell’operazione anche del prestito, in tal caso secco, di Matteo Ardemagni (’87). Il club nerazzurro sarebbe disposto ad accollarsi parte dei due ingaggi, ottenendo verosimilmente uno sconto sul riscatto. Se la maxi operazione dovesse andare in porto, patron Taccone regalerebbe al suo tecnico Rastelli due top player per la B a cifre contenute.
Capitolo esterno sinistro. Agostino Garofalo (’84) sembrerebbe aver sorpassato Antonio Zito (’86) nelle preferenze della dirigenza biancoverde. Il laterale mancino di Torre Annunziata, dopo l’esperienza di Modena, rientrerà per l’ennesimo fine prestito al Siena che non naviga in acque tranquille e che non lo ha praticamente mai considerato una prima scelta.