Calcio Avellino – Iniziano le grandi manovre

2 luglio 2005

Sistemato l’aspetto societario e prolungato il rapporto con mister Oddo, i Pugliese si sono messi a lavoro per costruire l’Avellino che verrà. Il ‘Deus et machina’ biancoverde si è attivato per consegnare al ‘prof’ di Trapani un lupo ancora più forte. Una squadra che anche tra i cadetti possa lottare per posizioni da vertice. Il trainer di Trapani ha dato le sue direttive. In cima alla lista consegnata dall’allenatore siciliano c’è Peppe Mascara, vecchia conoscenza dei tifosi irpini. Dopo averlo sognato tanto la passata stagione, il folletto di Caltagirone, potrebbe tornare nella terra che lo ha lanciato nel calcio che conta. Una sola annata in biancoverde, per entrare nei cuori dei supporter irpini. A cinque anni di distanza l’attaccante del Perugia potrebbe rivestire nuovamente la casacca dei lupi: “C’è stato qualche contatto- afferma la punta siciliana- ma al momento niente di concreto. Mi farebbe piacere tornare. Ora per me, però l’unica cosa che conta è che la mia attuale squadra riesca ad iscriversi al campionato”. Oltre alla punta dei grifoni dovrebbero esserci altri tasselli per la linea avanzata. Su tutti Andrea Soncin 27enne punta della Fiorentina. L’eclettico attaccante di Vigevano, nell’ultima stagione al Lanciano giungerebbe all’ombra del ‘Partenio’ sotto la formula del prestito. Ad breve potrebbe essere messo il cosiddetto nero su bianco. Nel torneo da poco conclusosi, l’atleta lombardo ha messo a segno 21 reti, laureandosi capocannoniere del girone B della serie C1. Positiva per lui anche l’esperienza di San Benedetto del Tronto, dove in due anni con la maglia della formazione rossoblù ha messo a segno 24 goal. L’altro obiettivo per la linea d’attacco della truppa biancoverde è David Mounard 25enne jolly esterno offensivo, nell’ultima stagione al Foggia. Il calciatore francese autore di 11 reti in 28 incontri nello scorso torneo, è riuscito ad ottenere tramite la Fifa lo svincolo dai satanelli ed è quindi, libero di accasarsi altrove. Non sarà facile riuscire a portare il transalpino alla corte di Oddo, in quanto sulle sue tracce c’è anche il Napoli di De Laurentis. Ennesimo derby annuale per assicurarsi uno dei migliori talenti dell’ultimo torneo di C. Molto vicino alla formazione irpina Antonio Schetter (classe 82′). L’estroso atleta partenopeo dopo un grande campionato con la Cavese in C2 è pronto per il grande salto. L’ex calciatore dell’Empoli è un elemento molto duttile. Uno di quegli atleti che piacciono tanto al trainer biancoverde Francesco Oddo. Non dovrebbe essere difficile farlo sbarcare in biancoverde, visto che il suo procuratore è l’avellinese Nicola Dionisio. I buoni rapporti tra lui e i Pugliese faciliterebbero ancora di più l’operazione. Capitolo centrocampo saltato Chiumiento passato al Crotone, l’obiettivo primario è divenuto Daniele Galloppa (classe 85′). Il calciatore di proprietà della Roma quest’anno ha giocato in prestito alla Triestina, dove è stato tra i principali protagonisti della salvezza ottenuta dalla formazione di Tesser. Per quanto concerne il reparto difensivo la formazione biancoverde, continua a seguire con insistenza Giovanni Orfei, 29enne centrale difensivo di proprietà del Venezia. Il jolly romano la scorsa stagione alla Salernitana, è gestito da Mariano Grimaldi. L’atleta ancora sotto contratto per un anno con il club veneto, potrebbe sbarcare all’ombra del Partenio a parametro zero, in quanto la formazione lagunare è ad un passo dal fallimento. Sempre per quanto concerne la linea difensiva, non è stata abbandonata la strada che porta a Manuel Panini, 22enne terzino destro della Cavese, considerato uno dei migliori giovani emergenti del campionato di C2. Intanto, si cerca una riserva a Domenico Cecere. Due i nomi che circolano per il ruolo di secondo: Ciro Polito classe 79’ estremo difensore che già in passato ha vestito la maglia biancoverde. Il forte portiere dopo l’esperienza a Pistoia e la doppia esperienza in Sicilia con le maglie di Acireale e Catania sembrerebbe propenso a tornare ad Avellino, l’altro obiettivo è Gioacchino Cavaliere classe 81’. Il portierino nell’ultima stagione a Viterbo, si è svincolato dal Chievo ed arriverebbe alla corte del ‘Prof’ di Trapani a parametro zero. Diranno addio Vastola, Palermo e Nicoletto. Il primo è conteso da Ascoli e Torres, mentre per gli altri due al momento non sono pervenute offerte. Con loro lascerà la truppa biancoverde anche il rientrante Carvalho. Il brasiliano di rientro dal prestito al Viterbo, sarà girato con la stessa formula a qualche altra società. Molto probabile anche la partenza di Ghirardello. Il bomber veneto non vedrebbe di buon occhio l’accoppiata De Mita – Pavarese, e sembrerebbe propenso a cercare fortune altrove. Ora che la società è stata messa a posto potranno finalmente iniziare le grandi manovre.(Di Sabino Giannattasio)