Calcio Avellino, due giorni per riflettere. De Vena: infortunio non grave

Calcio Avellino, due giorni per riflettere. De Vena: infortunio non grave

1 ottobre 2018

di Claudio De Vito – Il Calcio Avellino stacca la spina per due giorni dopo il tour de force di fatiche ed emozioni contrastanti in quindici giorni in cui si è giocato ogni 72 ore. 48 invece quelle di relax per Santiago Morero e compagni che mercoledì riprenderanno ad allenarsi al ritmo di doppia seduta (alle 10 e alle 15 in campo).

Nessun dramma per il pari con il Città di Anagni, che ha consentito ai lupi di continuare a correre da soli in vetta ma che allo stesso tempo ha innescato qualche frecciatina al gruppo da parte di Archimede Graziani. Il tecnico toscano ha strigliato i più giovani e avvertito i senatori sulla condotta da tenere. Parole dure quelle proferite ieri nel post-partita dal timoniere biancoverde che a partire da mercoledì si aspetta di avere a disposizione un Avellino concentrato al massimo per riprendere la marcia nello scontro al vertice con il Cassino.

Mister Graziani dovrà valutare giorno per giorno le condizioni di Alessandro De Vena che questa mattina, assistito dal medico sociale Gennaro Esposito, ha sostenuto gli esami strumentali (risonanza magnetica, ecografia e radiografia) alla caviglia sinistra. Per la punta ex Casertana un sospiro di sollievo dal momento che l’esito è stato negativo. Gli è stata riscontrata un’infiammazione del tibiale posteriore, oltre ad un lieve versamento reattivo della sotto astralgica.

De Vena si sottoporrà alle terapie del caso nell’arco della settimana. Le sue condizioni saranno monitorate giorno dopo giorno e non è affatto escluso che il suo allenatore possa convocarlo per la sfida di domenica con impiego part-time in caso di necessità. Una proiezione di recupero tutta da verificare come la crescita di un Avellino che ieri contro il Città di Anagni ha pagato il ritardo di condizione abbinato ai troppi impegni del periodo iniziale.

I voti all’Avellino che ha impattato contro il Città di Anagni: Lagomarsini 5.5; Patrignani 5 (11′ st Carbonelli 6), Morero 6, Mikhaylovskiy 6, Scarf 5 (30′ pt Tompte 6); Tribuzzi 5.5 (18′ st Mentana 5), Matute 5, Gerbaudo 5.5, Parisi 5.5; Sforzini 6, De Vena sv (5′ pt Ciotola 5.5, 11′ st Acampora 6).