Calcio, Avellino: doppio Ricci e Millesi stendono la Vigor /FOTO

28 novembre 2010

Avellino – Vigor Lamezia 3-1 (finale)

Avellino: Marruocco, Meola, Ricci, Licciardi, Rinaldi, Puleo, Balzano (1′ st Rega), D’Angelo, Vicentin (12′ st Millesi), Panatteri (42′ st Scandurra), Comini.
A disposizione: Cascella, Nocerino, Viscido, Fanelli.
Allenatore: Marra

Vigor Lamezia: Forte, Trovato, Mercurio, Sinicropi, Catalano, Giuffrida (23′ st Iannazzo – 37′ st Rondinelli), Caridi, Mangiapane, Lattanzio, Manganaro (31′ st Scalise), De Luca.
A disposizione: Quarta, Parisi, Potestio, Scalese.
Allenatore: Costantino

Arbitro: Minelli di Varese
Reti: 5′ pt Mangiapane (su rig.), 18′ pt e 2′ st Ricci, 45′ st +3′ Millesi
Note: Spett. circa 2500. Ammoniti Caridi, Giuffrida e Mangiapane (VL), D’Angelo e Ricci (A)

FOTOGALLERY Le foto della vittoria dell’Avellino sulla Vigor

Avellino – E’ la rivincita della finale play off del girone I di Serie D dello scorso anno, quando a maggio Mangiapane eliminò i lupi dall’ultima fase della compatizione nazionale. Avellino e Vigor Lamezia si incontrano nuovamente, stavolta a campi invertiti, allo stadio Partenio-Adriano Lombardi di Avellino. Mister Marra, tecnico dei lupi, conferma l’11 che ha strapazzato la Vibonese nell’ultimo turno di campionato.
Dopo 30 secondi dal fischio iniziale è già Avellino che con uno scatenato Panatteri va vicino al gol.
GOL VIGOR – Al 4′ è rigore per la Vigor Lamezia. Sul dischetto va il bomber Mangiapane: l’esecuzione è imprecisa e Marruocco può solo sfiorare la sfera che va in rete. Per Mangiapane è il settimo gol stagionale.
GOL AVELLINO – L’Avellino c’è e mette in ansia la difesa dei calabresi. Minuto 18esimo, un siluro di Ricci trafigge l’estremo difensore della Vigor: la palla va ad insaccarsi là dove Forte non può arrivarci. Pochi minuti prima Mercurio aveva salvato i suoi, togliendo un pallone che viaggiava pericolosamente all’altezza della linea della porta della Vigor.
Comini e Ricci viaggiano una spanna sopra gli altri calciatori in campo. Sinicropi è già costretto agli straordinari per frenare le avanzate dei biancovedi.
La gara è vivace e la Vigor è pericolosa con De Luca al 27esimo: nella circostanza di esalta Marruocco.
Al 37esimo la Vigor va vicinissima al gol con Catalano che sulla sinistra prova a calciare in porta con un sinistro che mette paura a Marruocco.
FINE PRIMO TEMPO – Termina il primo tempo. Le squadre rientrano negli spogliatoi sul risultato di 1 a 1.

SECONDO TEMPO – Per l’Avellino, entra Rega in campo al posto di Balzano. Stesso 11 del primo tempo per la formazione di Costantino.
RADDOPPIO AVELLINO – Pronti via ed è ancora l’irpino doc Ricci (è originario di S. Martino Valle Caudina) che va a segno per l’Avellino con una grande punizione da circa 20 metri. Risultato ribaltato.
Minuto 12esimo, fa il suo esordio in maglia Avellino anche l’ultimo arrivato alla corte di Marra Ciccio Millesi.
Vigor sempre pericolosa. Poco dopo il quarto d’ora De Luca scappa a Rinaldi in contropiede ma è lesta ed attenta a recuperare la retroguardia di Marra.
Punizione del sempre pericoloso Mangiapane per i calabresi, Marruocco si salva in due tempi. Sull’azione offensiva dell’Avellino, Comini guadagna l’ennesimo corner.
Avellino ancora vicinissima al gol. Rega al 20esimo strappa il pallone a Mercurio, crossa poi a centro area per Panatteri ma la minaccia è sventata da un miracolo di Forte che blocca la sfera sulla linea di porta.
L’Avellino, pur in vantaggio, si riversa in attacco alla ricerca del gol per chiudere definitivamente la contesa.
Nei minuti di recupero finale Marruocco si esalta su conclusione dell’abile De Luca.
MILLESI GOL – Millesi scappa in contropiede con Rega e sigla il terzo gol dell’Avellino. Rete all’esordio e gloria per l’ex Catania, di ritorno in Irpinia dopo 4 anni. Finisce con la sesta vittoria interna dell’Avellino.


Nessun commento Presente

Comincia una conversazione

Ancora nessun commento!

Puoi essere il primo a cominciare una conversazione

I Tuoi dati saranno al sicuro!L'indirizzo email non verrà pubblicato. Anche altri dati non saranno condivisi con terzi.