Calcio Avellino, domani la ripresa: De Vena scalpita verso il rientro

Calcio Avellino, domani la ripresa: De Vena scalpita verso il rientro

8 ottobre 2018

di Claudio De Vito – Lunedì di riposo per il Calcio Avellino che riprenderà la preparazione domani pomeriggio alle 15.30. Staff tecnico e calciatori si sono goduti il consueto relax post-partita impreziosito dal primato nel girone G della Lega Nazionale Dilettanti. Il morale in casa biancoverde è alle stelle a tutti i livelli: nello spogliatoio ma anche tra i quadri dirigenziali come ha dimostrato l’euforia a caldo del presidente Claudio Mauriello, sotto la curva festante con tanto di selfie celebrativo del magic moment.

Da domani testa all’SFF Atletico di Fregene che finora nei 180′ casalinghi ha vinto e perso. Per l’occasione Archimede Graziani riavrà a disposizione Alessandro De Vena (ospite speciale domani sera di Mixed Zone in diretta alle 20 sulla Web Tv di Irpinianews). Il bomber a quota tre reti in stagione punta al recupero pieno nell’arco della settimana, dopo essere stato ad un passo dall’ingresso in campo ieri contro il Cassino sul punteggio di 0-0.

La voglia di trascinare l’Avellino è tanta da parte dell’ex Casertana come anche quella di scalare posizioni nella classifica marcatori che vede comandare il partner d’attacco Ferdinando Sforzini insieme a Claudio Corsetti (Albalonga), Francesco Marcheggiani (Cassino) e Antonio Mesina (Castiadas).

Anche Nicolas Mithra tornerà disponibile ad un mese dall’infortunio di Ladispoli. Out invece alla ripresa Rafal Urbanski, finora impiegato soltanto per uno spezzone di gara proprio a Ladispoli, volato in Polonia per rispondere alla chiamata della nazionale Under 18 impegnata in uno stage fino a domenica. Al suo posto aggregato già da venerdì il pari età 2001 e ruolo in forza alla Juniores Gennaro Saporito, che giovedì sfiderà i giovani compagni della selezione di Dario Rocco nel consueto test infrasettimanale.

Con il rientro di Alessandro De Vena in avanti, mister Graziani dovrebbe tornare al classico 4-4-2 con due punte di ruolo. Poco prima del match con il Cassino, il tecnico toscano ha abbandonato la soluzione con il rombo in mediana per sfruttare il sacrificio di Michael Ventre sul registra avversario Imperio Carcione. Ne è nato un 4-2-3-1 senza Francesco Buono e con Eleoeneai Tompte e Alessio Tribuzzi dentro entrambi sugli esterni, dove anche Tommaso Carbonelli ha dimostrato di poter fornire garanzie.