Calcio Avellino, De Cesare: “Per il nuovo Ds ci siamo. Partenio? Siamo solo spettatori di questa partita”

Calcio Avellino, De Cesare: “Per il nuovo Ds ci siamo. Partenio? Siamo solo spettatori di questa partita”

13 agosto 2018

Summit al Paladelmauro tra Gianandrea De Cesare e il suo staff per affrontare il futuro di Calcio Avellino SSD. Al centro del discorso c’è la definizione dell’organigramma societario, con il presidente De Cesare che conferma l’indiscrezione di Irpinianews: Luigi Carbone, direttore operativo della Scandone, ricoprirà lo stesso ruolo anche nell’Avellino.

Per conoscere i nomi delle altre figure dell’organigramma, invece, bisognerà attendere. «Solo giovedì eravamo una nascente società e venerdì è stata costituita, riuscendo ad iscriversi concretamente al campionato – ricorda De Cesare. Per quanto riguarda l’organigramma logistico, potremmo attingere figure da Sidigas, per l’aspetto sportivo invece non sarà possibile perché non abbiamo esperienza nel calcio».

Intanto si avvicina anche l’inizio del campionato, quindi i tempi stringono per l’allestimento della squadra. «E’ un’altra bella sfida – sottolinea il presidente. Siamo riusciti a rispettare le scadenze burocratiche, faremo lo stesso anche con quelle calcistiche. A breve comunicheremo il nome del direttore sportivo».

Nell’organigramma in via di formazione ci sarà spazio anche per Nicola Alberani, almeno nella fase iniziale. «E’ un’ottima risorsa e un bravissimo manager e direttore sportivo – spiega De Cesare. Quindi almeno nella fase iniziale di scouting sarà determinante».

Il presidente affronta anche l’eventuale ripescaggio in C con la richiesta presentata qualche giorno fa. «Non era il caso di lasciar correre questa opportunità che, seppur piccola, è reale. Probabilmente, però, un po’ di purgatorio in D ci potrebbe essere utile e sarebbe bello risalire per meriti conquistati sul campo».

Sullo sfondo resta la vicenda legato allo stadio “Partenio” e alla possibilità di disputare gli incontri nella sede storica dell’Avellino. «Per il momento abbiamo fatto quello che potevamo indicando lo stadio di Montemiletto. Il problema del Partenio lo devono affrontare l’amministrazione comunale e Taccone, noi non siamo direttamente coinvolti. Confidiamo che possano trovare intesa anche perché Taccone è persona ragionevole».

De Cesare, inoltre, conferma che verrà fatto ogni tentativo anche per il logo dell’Avellino. «Ci sono stati dei contatti indiretti con l’associazione. Tutti quanti noi teniamo al logo e so quanto sia disponibile il presidente dell’associazione. C’è un concetto sullo sfondo: calcio e sport in generale devono unire. Sapere che quel pezzo di storia possa unire ci farà compiere ogni sforzo».