Calcio Avellino, cantiere in fermento: Musa accelera sul mercato

Calcio Avellino, cantiere in fermento: Musa accelera sul mercato

24 agosto 2018

di Claudio De Vito –  Se è vero che, come dice Archimede Graziani, vincere aiuta a vincere è altrettanto vero che costruire aiuta a costruire. Il secondo è il motto del ds Carlo Musa ieri a Sturno attento osservatore della creatura che sta plasmando non senza le difficoltà già messe in conto. Il Calcio Avellino che l’ha spuntata sotto il diluvio del “Castagneto” sull’Equipe Latina resta un cantiere, ma il test ha regalato a tecnico e direttore sportivo qualche certezza in più per quanto riguarda gli elementi da inserire e quelli da scartare.

Tanti gli under (un ’98, due ’99 e un 2000 da schierare nell’undici titolare) ma ci sono anche i calciatori più esperti. E’ il caso del portiere Ettore Lagomarsini, ex Messina e Carrarese, e del centrocampista classe ’95 scuola Juventus Matteo Gerbaudo, svincolato dal Pordenone, entrambi titolari nella sgambata di ieri e certi del tesseramento. Oggi invece dovrebbe essere il giorno giusto per l’arrivo di Alessandro De Vena, ai dettagli con la Casertana per la risoluzione del contratto. All’attaccante ex Melfi dovrebbero aggiungersi nel reparto avanzato l’ex Monza Pietro Cogliati e l’ex Cavese Alessandro Gabrielloni. Le trattative per i due sono in fase avanzata.

E poi c’è Nicola Ciotola che ieri un po’ a sorpresa si è presentato a Sturno bagnando anche la sua presenza con un gran gol. Il 34enne centrocampista è svincolato dopo l’esperienza al Fondi ed è stato chiamato da Archimede Graziani per innalzare il tasso di esperienza. Già in biancoverde nell’U.S. Avellino 2008/2009, nelle prossime ore Nicola Ciotola dovrà trovare l’accordo con la società di Gianandrea De Cesare. Un altro volto noto che potrebbe entrare a far parte della famiglia Calcio SSD è quello di Santiago Morero che avrebbe dato la sua disponibilità a tornare ad Avellino sulla nuova sponda.

Già inseriti invece i baby dell’ultimo vivaio Unione Sportiva ovvero Antonio Pizzella, Tommaso Carbonelli e Luigi Mentana. Con loro Patrick Moreschini che ha già lavorato agli ordini di Michele Marcolini dopo l’esperienza alla Ternana Under 17. Come ex rossoverde figura anche Francesco Buono, potenziale buon innesto per la mediana. Granitica e ben assortita la coppia difensiva dell’Est Mikhailovsky-Urbanski al vaglio di Graziani. C’è inoltre da registrare la presenza degli irpini Michele Capozzi e Pierpaolo Branchi, oltre che di Duilio Evangelista avellinese doc anello di congiunzione con il passato.

Le due formazioni schierate ieri contro l’Equipe Latina:

Calcio Avellino pt (4-4-2): Lagomarsini (Longobardi); Capozzi, Mikhailovskiy, Urbanski, Mithra; Ciotola, Acampora, Gerbaudo, Carbonelli; Mentana, Evangelista (Maisto).

Calcio Avellino st (4-4-2): Longobardi (Pizzella); Chagas (Branchi), Mikhailovskiy, Di Bella, Scarf; Moreschini, Buono, Cimino, Carniato; Maisto (Vecchione), Giacobbe (Djibril).