Calcio – Avellino: Borghese un vecchio pallino, ma bisogna attendere

14 giugno 2014

Calcio – C’è il nome di Martino Borghese (’87) nella lista di gradimento dell’Avellino per il reparto difensivo. Il diesse Enzo De Vito è a caccia di due pedine “titolari” che affianchino il riconfermato Pisacane nello schieramento a tre. Una di queste potrebbe essere il roccioso centrale che ha chiuso la stagione in prestito al Lugano, club della Challenge League (Serie A svizzera), con cui ha collezionato dieci presenze.
Lo Spezia è il club che ne detiene il cartellino, ma prima dovrà decidere se confermare o meno Devis Mangia in panchina e con un il diesse Giancarlo Romairone. In sostanza, il difensore italo-svizzero, attualmente in vacanza ma in contatto con il suo entourage, attende di capire se rientrerà nei futuri piani tecnici. Se i liguri dovessero dare il via libera alla sua cessione, allora l’Avellino, che lo ha già richiesto in passato, sarebbe pronto a catapultarsi su di lui.
La stazza imponente rende Borghese pericoloso sui calci piazzati. All’occorrenza può avanzare anche di qualche metro giocando davanti alla difesa.