Calcio Avellino – Ametrano: “Nessun dramma ci rialzeremo”

15 settembre 2005

E’ pronto a tornare in campo. Dopo tre mesi lontano dal rettangolo di gioco. L’Indiano si prepara a dare nuovamente il suo contributo. Raffaele Ametrano ha voglia di giocare. Il mastino di Castellammare, vuole tornare ad essere utile. Uno degli undici eroi della finalissima con il Napoli prepara il suo ritorno in ‘B’. Lui che nella passata stagione aveva lasciato la A per giocare ad Avellino.
Raffaele, dopo il Brescia il Modena un altro osso duro?
“In B sono tutte squadre molto attrezzate. Sappiamo che è una partita difficile, ma dobbiamo assolutamente reagire alla brutta sconfitta di venerdì. Adesso dobbiamo fare poche chiacchiere e più fatti”.
Secondo te con il Brescia cos’è che non ha funzionato?
“Credo, che sia stato un problema di concentrazione. Dopo il primo goal a freddo, la squadra non ha saputo reagire. Purtroppo, in campo c’era una difesa del tutto nuova composta anche da elementi giovani”.
Eppure sia contro il Verona che con la Triestina la squadra aveva giocato bene: “E’ vero. Credo, che abbiamo disputato due ottime partite. Gare in cui, per quello che abbiamo fatto vedere in campo, meritavamo di vincere. Il campionato è iniziato subito in salita, ma il tempo per recuperare è tanto, quindi nessun allarmismo. Meglio perdere colpi ora piuttosto che quando la stagione sarà entrata nel vivo”.
Tu hai disputato diversi campionati di serie B, che consigli ti senti di dare ai tuoi compagni meno esperti?
“Nulla. Penso che se si arrivi a questi livelli, si hanno tutte le carte in regola per poterci giocare. Quando ero a Messina a sette giornate dall’inizio eravamo ultimi in classifica con quattro punti, poi vincemmo il campionato. Ci vuole un poco di pazienza i risultati arriveranno”.
Quindi, secondo te l’Avellino potrà ricoprire un ruolo importante in questo campionato di serie B?
“Certo. Quest’anno a parte due-tre squadre, che faranno un campionato a sé, tutti possono arrivare più in alto possibile, noi compresi. Per nostra sfortuna, abbiamo fuori ancora elementi importanti come Moretti e Biancolino. Un giocatore, che ritengo fondamentale per la nostra manovra. Se andiamo a leggere le formazioni del campionato di B. Tutti la domenica hanno un centravanti di peso in grado di far respirare con i suoi goal i compagni. Aspettiamo con ansia il suo ritorno. Nel frattempo, noi dobbiamo stringere i denti e conquistare il maggior numero di punti possibili”.
Il mister nell’amichevole contro la Primavera ti ha provato nell’undici titolare. Pronto a scendere nuovamente in campo?
“Ora sto bene. Ho tanta voglia di dare nuovamente il mio contributo. Ma come sempre, sarà il mister a decidere se schierarmi o meno”.(di Sabino Giannattasio)