Calcio a 5 – Il Cus stende la Turris Octava 10 a 4

10 dicembre 2011

Dopo il mezzo passo falso a Monteruscello di una settimana fa, il Cus Avellino C5 torna alla vittoria di gran carriera, battendo la Turris Octava col perentorio risultato di 10-4. Il margine non rispecchia le reali differenze tra le due compagini, i corallini, con un Loasses in più, hanno messo in difficoltà i padroni di casa soprattutto nel primo tempo, terminato con i lupi in vantaggio 3-2, al termine di 30 minuti combattuti. Nella ripresa, gli ospiti soffrono di un black out che permette agli irpini di dilagare in lungo e in largo, grazie a ottime giocate di squadra che hanno messo in luce i punti di forza dei singoli, con un monumentale Pietro Erba che ha dettato i ritmi di gioco dei suoi, Giovanni Abate che ha fatto la differenza e bagnato la sua uscita casalinga con il primo gol davanti al pubblico amico, il ‘solito’ Marino Parente pericoloso e incisivo, il caparbio e attento Simone Massa, e Luigi Milito, ancora più bombardiere, senza dimenticare i veterani Genny Venezia e Roberto Balestrieri, ottima prova per entrambi. In porta, nonostante la febbre, Maurizio Preziuso è una garanzia.

Per la cronaca, mister Carbone deve fare a meno di Giusti squalificato, ma comunque presente in tribuna a dar man forte ai compagni: nel quintetto iniziale il tecnico di casa schiera in porta Preziuso, Milito centrale difensivo, Erba e Parente sulle corsie, Massa nel vertice alto. Miele risponde con Cerino a difesa dei pali, Improta, Nastri, Catapano e Guglielmo Loasses in attacco.

PRIMO TEMPO – La gara si mette subito bene per Avellino, che va in gol dopo due giri di lancette: calcio di punizione battuto da Erba, passaggio a Milito che apre a sinistra per Parente, cross al centro per Massa che infila Cerino (1-0). I corallini rispondono con Catapano che mette n difficoltà Preziuso in più di un’occasione, ma l’estremo difensore di casa sbarra la strada alle bordate torresi, che anche da distanza ravvicinata, su calcio piazzato, non riescono a bucare. La gara è molto nervosa, Milito dopo appena 7 minuti porta i lupi già a quattro falli. Mister Carbone lo richiama in panca, al suo posto Venezia. All’8’ Preziuso anticipa l’incursione di Catapano, su capovolgimento di fronte Parente rilancia per Massa, che colpisce il palo. 10’, è Loasses a vestirsi da uomo-assist per Improta, ma la sfera si infrange sulla traversa. 14’, ottimo tiro a giro del ‘Divino’, ancora il legno alto spedisce la sfera oltre la linea di fondo campo. Fuori Massa, dentro Abate che al 17’ da spettacolo: arpiona la sfera a centrocampo, si invola tutto solo e si porta davanti a Cerino, calcia ma il portiere respinge, Abate non contento ritenta e tira, colpendo il palo. Si dispera il pivot di Arzano, il suo gesto viene però sottolineato dagli applausi del pubblico di casa. Al 20’ i lupi raddoppiano: sgroppata di Milito sulla corsia destra, lancio al centro dove c’è Parente che non può che insaccare (2-0). Avellino si rilassa e i corallini pervengono al pareggio in due minuti con le reti di Iorio (2-1) e Piccirillo (2-2). Mister Carbone chiama time ou per riordinare le idee. Al 27’, è Loasses che su calcio piazzato spedisce la sfera alta sopra la traversa. 28’, tegola per Avellino: il signor Rota di Salerno sventola un cartellino giallo all’indirizzo di Simone Massa per proteste. L’esperto calcettista, già diffidato, dovrà saltare la sfida in trasferta contro il Casavatore. I lupi non si deconcentrano e nei minuti finali della prima frazione Milito finalizza un tiro libero per il sesto fallo (procurato da Erba) e ristabilisce il vantaggio (3-2), con cui si chiude il primo tempo.

SECONDO TEMPO – Nella ripresa, Carbone schiera dal primo minuto Abate al posto di Massa. I corallini mettono fuori la testa e al 2’ con Catapano pervengono al pari (3-3). Ma è proprio il pivot ex Omnigas che riporta i suoi in vantaggio: Erba si smarca ottimamente, arriva palla al piede al limite dell’area dove vede libero Abate, che dalla sinistra griffa il poker biancoverde e la sua prima rete stagionale tra le mura amiche (4-3). Grande l’esultanza del bomber di Arzano che riceve l’abbraccio dei compagni e dei tifosi presenti anche oggi in massa in tribuna. Al 12’ è ancora il duo Abate-Erba a impensierire Cerino, che però in questa occasione anticipa il tiro del ‘Gladio’. Due giri di orologio, intuizione di Milito che raccoglie la sfera nella sua area di rigore, palla al piede si invola lungo la corsia sinistra, mette al centro per Erba sul quale esce Cerino, ma il ‘Gladio’ vede il centrale libero e scarica su di lui, Milito insacca per il 5-3. Si da il via alla goleada biancoverde: al 16’ in contropiede Abate restituisce il favore al compagno, smarca Erba che di punta infila Cerino (6-3). 23’, è Loasses ad accorciare le distanze, complice un errore di Preziuso (6-4). 26’, Milito si procura un fallo da distanza ravvicinata, sulla sfera Parente, gran botta del ‘Divino’ che indirizza la palla sull’interno del secondo palo per poi gonfiare il sacco (7-4). È ancora Parente che finalizza un’azione partita da Erba al 29’ (8-4). Turris che si gioca la carta del portiere di movimento, Avellino ne approfitta e prima con Erba, da centrocampo (9-4), poi con Milito chiude la gara col punteggio di 10-4. Nei minuti finali, con il risultato ampiamente acquisito, mister Carbone da spazio anche agli under Giuseppe Rizzo (tra i pali) e Mario Pulvirenti, che si guadagna il sesto fallo a pochi secondi dal triplice fischio, si porta sul dischetto e per un soffio non appone anche la sua firma sul tabellino.

Con questa vittoria, i lupi si portano a 6 punti dalla zona play off, alla vigilia di una gara carica di tensione emotiva e punti preziosi qual è a sfida contro l’Acacie Casavatore sabato prossimo.

I TABELLINI

CUS AVELLINO C5: Milito, Balestrieri, Pulvirenti, Pascucci, Abate, Massa, Venezia (K), Erba (VK), Rizzo (p), Di Marzo, Parente, Preziuso (p) All. Carbone

TURRIS OCTAVA: Cerino (p), Toscano (p), Improta (VK), Piccirillo, Castaldo, Romano (K), Nastri, Iorio, Loasses, Catapano, Marino, Di Donna All. Miele

ARBITRI: Roberto Toti (primo) e Marco Rota (secondo), entrambi di Salerno

FINALE: 10-4

MARCATORI: 2’ pt Massa (CUS), 20’pt 26’st 29’st Parente (CUS), 21’pt Iorio (TUR), 22’pt Piccirillo (TUR), 29’pt 14’st 32’st Milito (CUS), 2’st Catapano (TUR), 3’st Abate (CUS), 16’st 31’st Erba (CUS), 23’st Loasses (TUR)

AMMONITI: Massa (CUS), Loasses (TUR)

NOTE: per Avellino migliore in campo Pietro Erba