Calabritto/Riqualificazione ambientale, si punta al recupero

26 marzo 2005

CALABRITTO – Piccoli comuni alle prese con i bilanci. Lo strumento economico finanziario si vota anche a Calabritto, comune che negli ultimi tempi è stato beneficiario di due nuovi finanziamenti soprattutto sul fronte territoriale. Tema centrale, la riqualificazione ambientale. Nello specifico il primo impiego (misura 1.8 del Por Campania) riguarda la rimozione dei siti inquinati da amianto ed è pari ad un totale di 800 mila euro per Calabritto e altri 600 mila per la frazione di Quaglietta. Si tratta dello smantellamento dei disabitati nelle due zone soggette a finanziamento che ha come obiettivo la restituzione del territorio interessato ad altre iniziative. Il secondo è invece finalizzato alla sistemazione delle aree attrezzate turistiche di Calabritto (misura 1.9 del Por) per un importo di 600 mila euro. La località in questione è Piano Migliato, dove si intende dar corpo ad attrezzature per aree pic nic nonchè recuperare i rifugi naturali e rendere in genere più vivibile ed accessibile lo spazio a disposizione. Obiettivi entrambi concatenati e coerenti ad una logica di recupero, in senso naturalistico e turistico, di parti del comune al momento non adeguatamente valorizzate.