Calabritto – Furto di legname: i carabinieri denunciano due coniugi

12 febbraio 2010

Calabritto – I militari della stazione carabinieri di Calabritto hanno denunciato una coppia di coniugi, giovani pregiudicati, per furto aggravato e danneggiamento. Nel particolare gli inquirenti, avvisati da alcuni cittadini, hanno sorpreso i due coniugi mentre stavano abbattendo un albero in un’area boschiva di proprietà del Comune. La giovane coppia aveva già abbattuto alcuni alberi e stava portando via i pezzi di legno accuratamente tagliati con un motosega ed un’ascia, ritrovate poi accanto alla legna tagliata.
Immediatamente, oltre ad interrompere il furto, i militari si sono attivati per recuperare la refurtiva che è stata rinvenuta, ben occultata ed accatastata, all’interno di un deposito in uso ai pregiudicati.
Grazie ad accurate ed approfondite ricerche, è stato possibile ricostruire il tutto e contestare all’uomo tutte le violazioni accertate. Infatti, messo alle strette negli Uffici della Compagnia Carabinieri di Piazzale Pastrengo, ha ammesso le proprie responsabilità ed è stato denunciato per furto aggravato e danneggiamento.
L’intera refurtiva, oltre 10 quintali di legname per un importo complessivo di circa 300 euro, è stata recuperata ed affidata in custodia alla polizia municipale mentre motosega ed accetta sono state sottoposte a sequestro.
Le attività di indagine sono state condotte in collaborazione con i Magistrati della Procura di Sant’Angelo dei Lombardi, coordinati dal Procuratore Capo, Antonio Guerriero.