Cagnolino di razza scappa di casa a causa dei botti, ritrovato dalla Gadit

Cagnolino di razza scappa di casa a causa dei botti, ritrovato dalla Gadit

19 gennaio 2018

La Gadit (Guardie Ambientali D’Italia) di Avellino  ha concluso un importante operazione ritrovando e riaffidando un cane padronale. L’equipaggio, impegnato in una pattuglia di vigilanza ambientale, si è imbattuto in un bellissimo cagnolino di razza lagotto che vagava sul cigno della strada su una stradina che collega Summonte ad Ospedaletto.

Da subito lo stato del cane impaurito è stato da campanello d’allarme per le guardie zoofile della Gadit. Il povero animale si è fatto avvicinare subito e riportava al collo una medaglietta con un numero di telefono. La pattuglia ha notiziato subito il Presidente della Gadit della situazione, e questi si è messo in contatto con il numero di telefono che era riportato sulla medaglietta.

Il proprietario, un 75enne di Napoli, ha raccontato che il cagnolino era scappato per colpa dei fuochi d’artificio esplosi a Capodanno da casa di amici a Mercogliano dove insieme stavano festeggiando e da allora lo stavano cercando. Subito il cagnolino è stato riconsegnato al legittimo proprietario che, all’arrivo delle Guardie Zoofile a casa, non poteva credere di riavere il suo amato pet.