Burian, oggi il picco di gelo e stanotte torna la neve. Allerta della Protezione Civile

Burian, oggi il picco di gelo e stanotte torna la neve. Allerta della Protezione Civile

28 febbraio 2018

L’ondata di gelo siberiano che sta attraversando l’Italia – portando in tutta la provincia irpina neve, freddo, scuole chiuse e caos nei trasporti – raggiunge oggi, il suo picco di gelo, con massime che nell’arco di tutta la giornata non supereranno gli 0 gradi. L’osservatorio meteorologico di Montevergine ha registrato in mattinata nel capoluogo una temperatura di -7°C, mentre in cima al Santuario e a Piano Laceno si è raggiunto rispettivamente i -10°C e i -18°C.

Da giovedì Burian dovrebbe andare oltre e il termometro ricominciare a salire ma non prima che una nuova perturbazione porti altra neve sull’Irpinia: questa notte, infatti, sono previsti nuovi fiocchi anche in città, con pericolo gelate mattutine.

Le scuole, almeno ad Avellino, dovrebbero essere aperte, a meno che il Sindaco Paolo Foti non decida in giornata di prolungare l’ordinanza, mentre in diversi comuni della provincia è già stato confermato lo stop anche per domani 1 marzo. Plessi chiusi per ora a Pratola Serra e Cervinara.

La Protezione Civile della Regione Campania ha inviato un nuovo avviso di criticità meteo per “anomalia termica negativa”: a partire dalle ore 20 di questa sera e fino alle 12 di domani si attendono, si legge nell’allerta, “precipitazioni prevalentemente nevose, localmente anche a quote di pianura, quota neve in innalzamento nel corso della mattinata”.

Ecco l’annuncio della Protezione Civile: Gelate interesseranno tutte le quote durante la notte, ma tenderanno ad innalzarsi nel corso della mattinata di domani.

Permangono, dunque, tutte le avvertenze relative alle misure da adottare per prevenire eventuali disagi alla popolazione e mitigare l’impatto dei fenomeni meteorologici previsti.

In particolare, si evidenzia la necessità di prestare attenzione alle fasce fragili della popolazione e alle persone sottoposte a particolari cure sanitarie che non possono interrompere i trattamenti. Si fa presente anche la necessità di prevenire eventuali disservizi a causa di problemi legati alla viabilità verso edifici e strutture pubbliche, come ospedali, scuole, uffici comunali che ricadono nelle aree maggiormente esposte al rischio neve e gelate.

La Protezione civile della Regione Campania raccomanda poi ai Comuni, alle Province e agli Enti gestori della viabilità, di dotarsi di adeguate scorte di sale o prodotti adatti per il disgelo , al fine di garantire la viabilità, la percorribilità della rete stradale e i collegamenti con le strutture essenziali.

Agli automobilisti si ricorda di mettersi in viaggio solo se muniti di pneumatici da neve.