Buone pratiche per la valorizzazione delle risorse agroforestali

12 novembre 2012

“Buone pratiche per la valorizzazione delle risorse agroforestali” è il titolo del convegno, organizzato da AzzeroCO2 e Legambiente Campania in collaborazione con l’Assessorato all’Agricoltura e Foreste della Provincia di Avellino, che si terrà martedì 13 novembre 2012 alle ore 10, presso l’Auditorium del Complesso monumentale, ex Carcere Borbonico, di Avellino. Nel corso del convegno verranno illustrate proposte per la realizzazione di processi virtuosi, che valorizzino il patrimonio agro forestale del territorio irpino e creino un modello di gestione sostenibile delle attività. L’obiettivo è quello di ridurre al minimo l’impatto sulle risorse naturali presenti e di creare nuove opportunità di sviluppo “green” sul territorio. Gli interventi si apriranno con una panoramica delle condizioni del settore agroforestale, con particolare attenzione alla loro ricaduta ambientale e socio-economica. Un particolare rilievo avranno i contributi che illustrano lo scambio e l’attivazione di buone prassi e dei benefici che esse apportano al territorio e ai sistemi produttivi agroforestali. Inoltre il 22 novembre a Bagnoli Irpino e il 23 novembre ad Avellino verranno organizzati due seminari tecnici rivolti ai tecnici delle Comunità Montane, GAL, Parchi, Comuni, imprese boschive e imprenditori agricoli/boschivi e forestali/allevatori tramite le loro associazioni di categoria. Gli atti del convegno e dei seminari tecnici verranno successivamente pubblicati sul sito internet della Provincia, nella sezione dedicata alle attività dell’Assessorato all’Agricoltura e Foreste. La locandina del convegno e il programma sono disponibili sul sito: www.azzeroco2.com “Nel corso del convegno presenteremo due delle esperienze più significative realizzate da AzzeroCO2 – ha dichiarato Mario Gamberale, AD di AzzeroCO2 – la campagna Recall, per il recupero e la raccolta delle biomasse di scarto, che vengono poi trasformate in energia rinnovabile, e gli interventi di forestazione come misura idonea alla compensazione delle emissioni di CO2. I risultati dell’attività di forestazione di AzzeroCO2, tra l’altro, sono stati pubblicati nel dossier “Forestazione 2007-2012. Come ridurre le emissioni di gas serra con centomila alberi in dodici parchi italiani”, presentato lo scorso giugno a Roma”. “Il nostro patrimonio agro-forestale – afferma il Prof. Raffaele Coppola, Assessore agricoltura e foreste della Provincia di Avellino – nella ricchezza di biodiversità e di cultura che ospita, costituisce un prezioso patrimonio per le attuali e future generazioni. La sua gestione deve essere orientata alla sostenibilità e all’interesse pubblico. E’ una risorsa rinnovabile da conservare con saggezza e tramandare alle generazioni future, insieme con la memoria storica delle attività dell’uomo, delle sue opere e tradizioni”. “La Green Economy, in una delle sue componenti principali che è la valorizzazione dei territori, – aggiunge Michele Buonomo, Presidente di Legambiente Campania – rappresenta ancora, a torto, una possibilità concreta, forse l’ultima per molti anni, di incrementare pratiche di sviluppo capaci di creare nuova economia innovativa, duratura e partecipata. Le buone pratiche raccontate in questo seminario hanno tutte le caratteristiche per partecipare a questa importante scommessa”.