Bucaro gode e accarezza De Cesare: “L’Avellino è in una botte di ferro”

Bucaro gode e accarezza De Cesare: “L’Avellino è in una botte di ferro”

19 dicembre 2018

di Claudio De Vito – Nemmeno una vittoria, sofferta fino al 90′ e poi larga nel recupero, serve a spazzare via l’apprensione della piazza per il futuro di Sidigas nel calcio. Gianandrea De Cesare ha confermato le sue difficoltà economiche del momento legate al basket e i tra i tifosi serpeggia il timore che i problemi possano estendersi al calcio, ma ci pensa Giovanni Bucaro nel post-partita di Budoni-Avellino a rassicurare tutti.

“State tranquilli, l’Avellino con questa società è in una botte di ferro” ha detto il tecnico dei lupi rasserenato dal 4-1 sui sardi. “E’ una società attenta a tutto, perfetta – ha evidenziato – so che c’è un po’ di contestazione ma di direi di stare tranquilli”. Servirà a placare gli animi della tifoseria irpina? Chissà.

Intanto il suo Avellino si è riscattato sul campo. “Abbiamo giocato un ottimo primo tempo, avremmo potuto essere ancora più incisivi e chiudere la partita – ha affermato Bucaro sulla partita – poi l’infortunio del portiere nel secondo tempo ha fatto tornare i vecchi fantasmi, ma abbiamo saputo soffrire e il gruppo si è compattato nella difficoltà. Sono contento per la voglia che la squadra ha mostrato”.

E anche per la buona riuscita del 4-3-3 varato per l’occasione in poco tempo. “L’ho adottato per le caratteristiche dei nostri mediani e perché Sforzini aveva bisogno di riposare – ha spiegato Bucaro – ho allenato questo modulo per due giorni e devo dire che siamo andati oltre le aspettative”. Rispettate le attese invece per quel che riguarda Matteo Dionisi: “Ha portato tutta la sua esperienza, si è ambientato subito. Ci ha dato una grande mano quando siamo andati in difficoltà, è stato molto presente”.

Antonio Pizzella, sceso in campo con la mannaia del giudice sportivo che lo ha squalificato fino al 31 gennaio, purtroppo invece ha confermato il trend negativo. “Ha passato qualche giorno particolare – ha commentato il suo allenatore – è stato tutto ingigantito, gli ho dato fiducia ma ora dobbiamo intervenire sul mercato perché starà fermo per un po’. La squadra sarà rinforzata – ha continuato Bucaro – il mercato dei dilettanti è difficile, avremmo potuto fare delle operazioni che però non ci avrebbero innalzato il livello di qualità. Le faremo a gennaio con gente che ha masticato la C”.