Bucaro blinda l’Avellino e attende il regalo di De Cesare

Bucaro blinda l’Avellino e attende il regalo di De Cesare

10 gennaio 2019

di Claudio De Vito – Oggi pomeriggio, domattina e ancora sabato mattina in trincea. Giovanni Bucaro chiude le porte degli allenamenti al Partenio-Lombardi per nascondere l’Avellino in vista della sfida d’alta quota contro l’Albalonga. A inizio stagione con Archimede Graziani era la sola rifinitura ad essere off-limits, poi strada facendo la decisione è stata estesa all’antivigilia del match fino ad anticiparla addirittura di ulteriori ventiquattro ore oggi.

Segno che la trasferta di Albano Laziale è di quelle da non fallire e pertanto va evidentemente preparata senza fornire vantaggi agli avversari. Giovanni Bucaro non scopre le carte tenendo la sua squadra lontana da occhi indiscreti. Il tecnico biancoverde confermerà il 4-3-3 al quale però apporterà cambiamenti sul piano degli interpreti grazie all’innesto di Aniello Viscovo per i pali e al rientro dalla squalifica di Alessio Tribuzzi.

Ma l’attenzione del trainer palermitano continua ad essere in parte rivolta al calciomercato. La luce in fondo al tunnel che patron De Cesare ormai vede grazie al superamento delle difficoltà economiche legate al gruppo Sidigas, ha creato i presupposti per un grande colpo in attacco.

Il sogno si chiama sempre Luis Alfageme, entrato nel mirino già nei mesi scorsi ma messo da parte in virtù della volontà manifestata dallo stesso argentino di tornare in patria in caso di addio alla Casertana. L’operazione adesso potrebbe decollare una volta per tutte grazie ad un cambio di vedute dell’attaccante, il quale sarebbe propenso ad un trasferimento in Irpinia. E potrebbe anche giocare subito, considerato che l’ultima partita con i falchetti l’ha disputata il 12 dicembre.