Brucellosi: non rispetta la quarantena, denunciato allevatore

29 luglio 2008

Bagnoli Irpino – I Carabinieri della Compagnia di Montella hanno posto in essere un’articolata attività di controllo delle aziende zootecniche presenti sul territorio di competenza in collaborazione col personale dell’ASL, nell’ambito degli specifici servizi predisposti dal Comando Provinciale Carabinieri di Avellino finalizzati alla tutela della salute pubblica e al controllo del settore agroalimentare. E’ stato realizzato un monitoraggio di circa centinaia di capi di bestiame al pascolo specie in località “Verteglia” e “Laceno” e nelle contrade dell’Alta Irpinia. In particolare presso un ovile di Bagnoli, destinato da una prescritta ordinanza comunale quale area di quarantena per un gregge di ovini dove, da precedenti controlli, erano stati trovati alcuni capi affetti da brucellosi e per i quali era stato disposto l’immediato abbattimento. I Carabinieri della locale stazione hanno constatato non solo che le disposizioni dell’ordinanza erano state disattese, ma anche che gli animali erano stati liberamente lasciati al pascolo, con un concreto pericolo di contagio. I Carabinieri, pertanto, hanno imposto all’allevatore inadempiente di far rientrare il gregge nell’area prestabilita e contestualmente lo hanno denunciato in stato di libertà per tentata diffusione di una malattia degli animali ed inosservanza dei provvedimenti dell’Autorità. I controlli dei Carabinieri proseguiranno anche nelle prossime settimane e saranno estesi agli altri allevamenti del territorio della Compagnia Carabinieri di Montella in sinergia con le ASL competenti al fine di salvaguardare la salute pubblica e scongiurare il diffondersi di malattie infettive e pericolose non solo per gli animali ma anche per gli uomini e per i prodotti che quotidianamente giungono sulle nostre tavole.