Bretella Ofantina, D’Agostino interroga il Ministro delle Infrastrutture

Bretella Ofantina, D’Agostino interroga il Ministro delle Infrastrutture

28 aprile 2016

“I nuclei industriali dislocati nelle aree interne hanno pagato il prezzo più alto della crisi economica e della grave carenza infrastrutturale che caratterizza il Mezzogiorno. Occorre rimediare rapidamente alla chiusura della bretella dell’Ofantina che da mesi sta arrecando danni alle imprese e ai lavoratori del nucleo industriale di Lioni – Nusco – Sant’Angelo dei Lombardi.” E’ quanto scrive Angelo D’Agostino, deputato e vice presidente di Scelta Civica, in un’interrogazione al Ministro delle infrastrutture, Graziano Del Rio.

“La bretella – aggiunge il parlamentare – è chiusa dal mese di luglio del 2015 e non si intravedono spiragli per una sua rapida riapertura. Le organizzazioni sindacali hanno già rappresentato pubblicamente i disagi di quei lavoratori che ogni giorno devono raggiungere il posto di lavoro e trovano la strada interrotta. Disagi che inevitabilmente si ripercuotono anche sulle aziende che, pur tra mille difficoltà, tengono ancora aperti i battenti.”

“Il Ministro delle Infrastrutture ci dica quali iniziative intende adottare per far sì che l’Amministrazione di competenza possa affrontare e risolvere i problemi che, a distanza di un anno, impediscono la riapertura della bretella”, chiude D’Agostino.


Nessun commento Presente

Comincia una conversazione

Ancora nessun commento!

Puoi essere il primo a cominciare una conversazione

I Tuoi dati saranno al sicuro!L'indirizzo email non verrà pubblicato. Anche altri dati non saranno condivisi con terzi.

Latests News

Goletta dei fiumi, in Irpinia il 70% degli impianti non è conforme

Secondo l’ultima indagine realizzata da Legambiente Campania, che tiene conto

22 ottobre 2017