Braccio di ferro IIA, Maraia: “E’ l’ora di fare chiarezza”

Braccio di ferro IIA, Maraia: “E’ l’ora di fare chiarezza”

28 agosto 2018

“Attendo con serenità eventuali azioni giudiziarie da parte di Industria Italiana Autobus nei miei confronti”. Il parlamentare pentastellato Generoso Maraia replica così alla decisione del consiglio d’amministrazione di IIA di affidare ai propri legali un approfondimento sulle recenti dichiarazioni rilasciate sulla vertenza dallo stesso Maraia e il ministro Di Maio.

“Qualsiasi procedimento che dovesse riguardare i fatti relativi ai finanziamenti ed aiuti pubblici a vario titolo ottenuti da Del Rosso sarà sicuramente un’occasione per accertare a tutto campo la legittimità o meno delle operazioni compiute dall’azienda negli ultimi quattro anni”.

“Saranno le indagini della magistratura a sciogliere dubbi che ormai riguardano governo, lavoratori e parti sociali tutte. È davvero singolare che i vertici di Industria Italiana Autobus riescano a trovare con facilità i soldi per pagare avvocati, ma al contempo affermino di non riuscire a trovare quelli per pagare gli operai”.

“Il tempo dei ricatti e delle minacce è finito. Del Rosso  deve rassegnarsi a questo. Non può pensare di continuare a ricevere aiuti dallo Stato per poi produrre in Turchia. Il fatto che l’azienda invece di collaborare alzi continuamente il livello dello scontro è inaccettabile e rappresenta un ulteriore ostacolo alla soluzione di una vicenda di per sé già complessa”.

“Il Governo è impegnato a trovare una soluzione sia per ciò che riguarda il rilancio degli stabilimenti Italiani che per la cassa integrazione in scadenza per tutelare i livelli occupazionali sia in Irpinia che a Bologna. Con o senza Del Rosso”.