Botti di Capodanno, il bilancio è di 52 feriti in Campania

Botti di Capodanno, il bilancio è di 52 feriti in Campania

1 gennaio 2016

Il bilancio dei botti della notte di Capodanno in Campania è di 52 feriti.La notte di San Silvestro, quindi, non ha fatto registrare nessun decesso evidenziando la riuscita dell’operazione Capodanno da parte delle Forze dell’Ordine.

Complici gli ingenti sequestri di botti dell’ultimo mese e l’attività capillare di prevenzione e monitoraggio messa in piedi dagli apparati di sicurezza di polizia, carabinieri e guardia di finanza, il bilancio dei feriti per i fuochi d’artificio è in sensibile calo rispetto allo scorso anno in cui i feriti furono 71.

Sono due le persone ricoverate in condizioni gravi. Un uomo è rimasto ferito dall’ esplosione di un fuoco pirotecnico ad un occhio e ad una gamba. Trasportato all’ ospedale di Giugliano, l’uomo è stato successivamente trasferito al «Cardarelli» di Napoli, dove è ricoverato in prognosi riservata.

Un 23 enne di Fisciano è ricoverato in prognosi riservata all’ ospedale Ruggi d’ Aragona in seguito allo spappolamento della mano sinistra. Sono quattro i minori feriti.

Entrando nel merito delle 5 province campane sono 31 i feriti nel Napoletano (51 nel 2014), 4 in provincia di Caserta (9 nel 2014) , ai quali vano aggiunti due feriti di S. Antimo (Napoli), trasferiti nell’ ospedale di Caserta, 17 nel Salernitano (13), unica provincia dove si è avuto un aumento dei feriti.

Nessun ferito nelle province di Avellino e Benevento.