Botta e risposta, Festa a Cipriano: “Fatevene una ragione: governeremo per cinque anni e anche di più”

Botta e risposta, Festa a Cipriano: “Fatevene una ragione: governeremo per cinque anni e anche di più”

6 Maggio 2020

Alpi – “Chi ha messo in quarantena le persone, poi dopo le ha seguite?”. Se lo domanda il sindaco di Avellino, nella replica ai consiglieri comunali dopo più di tre ore di discussione. Il riferimento, chiaro, è all’Asl. Qualche critica anche nei confronti del “Moscati” e sui ritardi nell’allestimento della palazzina Covid. “Dimenticate la campagna elettorale”, dice poi Festa, riferendosi poi chiaramente a Luca Cipriano, visto che poco prima aveva chiosato le sue proposte. “Cipriano arriva sempre secondo”.

Già nel suo primo intervento, Festa aveva detto: “Rosiconi, fatevene una ragione: governeremo per cinque anni e anche di più”. Sul Maffucci: “Sarebbe costato molto meno rispetto alle altre strutture. La cosa positiva è che oggi avremmo una struttura ancora utilizzabile riconsegnata alla città. La Regione, però, ha preferito fare altre scelte”.

“Sul mercato noi siamo pronti, ma dobbiamo aspettare le indicazioni della Regione”. “Veramente pensate che temiamo il confronto? Noi con il confronto abbiamo vinto le elezioni, ogni volta che ci confrontiamo con voi vinciamo 2 a 0 a tavolino. Voi fate il nostro gioco politico e amministrativo quando ci chiedete il confronto”.

“Ora – ha concluso Festa – riprediamoci la nostra vita anti-covid. Questa amministrazione farà volare Avellino, far risorgere il capoluogo e lo farà tornare ai fasti di un tempo”.