Bonito – Sequestrato fondo trasformato in discarica di eternit

19 aprile 2009

I Carabinieri della Compagnia di Ariano Irpino hanno posto sotto sequestro un’area situata in località Airella del Comune di Bonito.
La zona era diventato sito di giacenza di lastre in eternit altamente pericolose per la salute dei cittadini. I Carabinieri della locale stazione durante un servizio di controllo del territorio, allertati da una 42enne di Buonalbergo, proprietaria di un terreno attiguo all’area sequestrata, si sono portati presso la località Airella e lì, in un dirupo profondo circa 30 metri, hanno notato alcune lastre i eternit. Immediatamente gli uomini dell’Arma hanno provveduto a sequestrare la parte di terreno adibita a discarica. Ovviamente adesso le indagini dei Carabinieri della Compagnia di Ariano Irpino sono tese a individuare chi materialmente ha scaricato tali rifiuti nel fondo senza minimamente tener contro della pericolosità per la salute dei cittadini. Questa operazione evidenzia ancora una volta l’attenzione dell’Arma dei Carabinieri e della Procura della Repubblica di Ariano Irpino verso le problematiche riguardanti l’inquinamento e la commissione di reati ambientali. Il sequestro, infatti, segue di poche ore il deferimento in stato di libertà di nove autotrasportatori che, diretti alla discarica di località Pustarza di Savignano Irpino, perdevano dai loro compattatori percolato, inquinando le strade percorse con i loro mezzi pesanti.