Bonito – Località Maleprandi libera dall’amianto

5 marzo 2006

Bonito – L’amministrazione del primo cittadino Antonio Zullo entra nel vivo della programmazione dei lavori pubblici. In primo piano lo smaltimento e bonifica dei siti inquinati da amianto. In appalto il progetto per lo smantellamento dei prefabbricati in località Maleprandi. Il finanziamento previsto, nell’ambito delle misure Por, ammonta a circa 300 mila euro. L’intervento di bonifica permetterà una riqualificazione dell’area che versa ora in uno stato avanzato di degrado. In cantiere anche il progetto per la costruzione del centro sociale per gli anziani. È prevista la completa ristrutturazione del plesso in Via Marcello, utilizzata negli anni scorsi come scuola rurale. L’intervento di ricostruzione del fabbricato, finanziato dalla regione Campania per circa 450 mila euro, prevede inoltre la realizzazione di strutture ricreative nell’area adiacente. L’inizio dei lavori è previsto per fine Marzo. Chiaro l’impegno della squadra comunale: migliorare la qualità della vita attraverso la realizzazione di strutture basilari per lo sviluppo cittadino. Lo dimostrano altri progetti in via di appalto, inerenti la riqualificazione urbana di alcune strade e il restauro di antiche fontane rurali. È previsto, infatti, un intervento di rifacimento dei canali e del manto stradale di via Salico e via Giardino per più di un milione e mezzo di euro. I lavori di restauro delle fontane ‘La Macchia’ e ‘Viaticale’ prevedono un restauro delle vasche di raccolta acqua e dei bocchettoni per un importo pari a 54 mila euro.