Bonatti, forse è la volta buona. La riapertura si avvicina

Bonatti, forse è la volta buona. La riapertura si avvicina

26 luglio 2018

Marco Imbimbo – L’annuncio della sua riapertura è stato dato più volte negli ultimi mesi, ma da Palazzo di Città questa volta si preparano a restituire l’arteria alla città. La Bonatti potrebbe presto riaprire completamente. L’ultimo tratto, quello che dalla rotatoria nei pressi del cimitero conduce  all’incrocio con l’Isochimica è stato completato e anche ripulito.

Nella giornata di domani è previsto un sopralluogo da parte dei tecnici comunali e del comandante della Municipale, Michele Arvonio. Un’ultima visita per verificare che sia tutto in regola. Se il responso dovesse essere positivo, il secondo tratto della Bonatti potrebbe essere riaperto già domattina, in alternativa se ne parlerà la prossima settimana.

Si avvia a conclusione, dunque, uno dei cantieri eterni della città, con quei lavori di restyling avviati quasi dieci anni fa prima di interrompersi per troppo tempo fino a quando, l’amministrazione Foti con l’allora assessore ai Lavori Pubblici, Caterina Barra, sono riusciti a sbloccare l’impasse e superare il contenzioso a cui si avviava il Comune con la ditta appaltatrice.

La ripresa dei lavori, però, ha consentito il completamento solo del primo tratto, compreso i nuovi svincoli lungo il tragitto. La seconda parte della Bonatti, invece, ha dovuto registrare un nuovo stop ai lavori per un lungo periodo. Oggi, ormai, tutto è superato. L’intervento è stato ormai completato e la riapertura è a un passo.


Commenti

  1. […] Come anticipato pochi giorni fa, il summit è servito per verificare lo stato dell’importante arteria e capire i tempi dell’apertura. Il comandante ha chiesto l’integrazione della segnaletica, un intervento non invadente. Si tratta di piccole aggiunte che non richiederanno molto tempo. La riapertura della strada è prevista per il 4 agosto o, al massimo, slitterá al 6. Pochi giorni dunque per restituire alla città un’importante opera che manca da troppi anni ormai. […]