BLOG/ E’ qui il calcio? Avellino, il castigo sta per finire

BLOG/ E’ qui il calcio? Avellino, il castigo sta per finire

9 settembre 2018

di Claudio De Vito – Nell’ultimo weekend di castigo, ad Avellino gli interrogativi sul futuro del calcio a tinte biancoverdi imperversano. 365 giorni fa l’Avellino di Walter Novellino strapazzava il Foggia al Partenio-Lombardi e il tifoso avellinese si era messo alle spalle già tre giornate del campionato di Serie B. Adesso invece siamo ad una settimana dal semaforo verde sul circuito della Serie D.

Il tifoso di Avellino e provincia arriva alla griglia di partenza stremato a livello emotivo, ma l’idea di vedere rotolare un pallone possibilmente al Partenio-Lombardi e in gara ufficiale gli restituisce le forze. Certo il passaggio dalla Roma al Ladispoli in quasi due mesi è sanguinoso ma tant’è. In fondo però c’è quel clima di entusiasmo pronto ad esplodere dopo che il calcio italiano avrà deciso cosa vuole fare da grande.

B, C e D non sono le lettere dell’alfabeto che i più piccoli si apprestano a ripetere a memoria nella loro testa con l’inizio dell’anno scolastico, ma le categorie che ballano nella testa dei tifosi biancoverdi.

B con Taccone? Tutto molto remoto come la C, anche se i legali del vecchio Avellino non si fermano davanti a nulla. Fallito il tentativo in regime di autotutela presso al Figc che – alle prese con il suo deficit di credibilità mostruoso – incassa grane a destra a manca ma non crolla (almeno per il momento), Taccone viaggia verso l’ultima spiaggia del Tar Lazio per ottenere un risarcimento sportivo oggettivamente complicato alla luce della quiescenza agonistica (alla quale fa da contraltare la continuità gestionale) del suo club.

Meno utopistico un risarcimento in moneta nei gradi successivi (Consiglio di Stato e Tas di Losanna). Il doppio Avellino in città con un futuro derby di Mamma Schiavona è destinato pertanto a rimanere l’incubo di qualche notte agitata. Piuttosto la Serie B entro martedì sera tornerà a ventidue squadre con la seguente rosa di combinazioni riguardanti le tre da ripescare/ammettere: Ternana-Pro Vercelli-Siena (più accreditata), Ternana-Novara-Siena, Catania-Novara-Siena.

E la Lega Pro, che ha previsto un inizio spalmato con la prima giornata a partire dal 16 settembre, a strettissimo giro si riunirà per il varo di gironi e calendari. Serve la collaborazione ma soprattutto la pazienza di tutti. Ognuno, chi più e chi meno, si sente parte lesa, compresi quei dodici club di C che ad agosto hanno fatto già sapere di non gradire ammissioni straordinarie nella loro categoria di competenza.

Probabilmente il Calcio Avellino di De Cesare non ci crede nemmeno più, ma mai abbassare la guardia nell’estate (e ora quasi autunno) dei colpi di scena. Ci si chiede però se, strutturato com’è ora, il neonato sodalizio SSD sia in grado di sopportare il peso del professionismo attualmente senza uno stadio e con i vari tasselli organizzativi da mettere al loro posto. E ancora: le scelte tecniche, dal direttore sportivo ai calciatori passando per l’allenatore, andrebbero riviste? Una domanda che rischia di cadere nel retoriche perché una rivisitazione sarebbe necessaria.

Ecco allora che la D è certamente più avvilente della C per il tifoso. Meno lo sarebbe per proprietà e dirigenza del Calcio Avellino in considerazione della breve traccia storica del club istituito con apposito titolo sportivo, tra mille polemiche, dal sindaco Vincenzo Ciampi. La Serie D per l’Avellino targato Sidigas sarebbe una palestra necessaria per le future ambizioni. Sarà un’altra settimana di attesa doppia tra campo e palazzo, ma almeno a prescindere da tutto dal prossimo weekend si potrà iniziare a parlare di calcio giocato con una certa regolarità.

Martedì 11 settembre torna Mixed Zone sulla Web Tv di Irpinianews.

Dopo lo Speciale Estate, Mixed Zone torna in veste campionato ma si fa in due. Doppio infatti l’appuntamento settimanale il martedì e il venerdì alle 21 in diretta Facebook sulle fanpage Irpinianews e Mixed Zone Irpinianews e nel gruppo ufficiale Mixed Zone Irpinianews. 

Dopo la diretta, le puntate di Mixed Zone saranno disponibili on demand anche su Irpinianews. Claudio De Vito vi aspetta in studio per i vostri commenti live sull’Avellino Calcio con analisi e approfondimenti. Si parte martedì prossimo 11 settembre con la puntata d’apertura. Mixed Zone sta tornando sui nostri canali social per una nuova entusiasmante stagione.